Con la "cena a 4 mani" si rinnova l'amicizia tra Lugo e Nervesa della Battaglia

I piatti della tradizione romagnola e le pietanze a base di funghi di quella veneta si incontrano venerdì 27 settembre a Nervesa della Battaglia per questo appuntamento culinario che suggella il gemellaggio tra le due città e le due associazioni

Un anno dopo la sottoscrizione del gemellaggio con i colleghi di Nervesa della Battaglia, e seguendo una felice tradizione iniziata anni fa, la Pro Loco di Lugo torna nella città veneta, gemellata con quella lughese da oltre 50 anni e luogo in cui trovò la morte Francesco Baracca, uno dei più grandi aviatori della storia italiana ma anche uno dei cittadini più illustri, se non il più illustre, di Lugo. L’appuntamento è per venerdì sera, con inizio alle 20, con la cena a 4 mani, per gustare le delizie tipiche dei due territori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Reduci dalle piacevoli fatiche della preparazione del pranzo della solidarietà, in occasione della festa del Volontariato della Bassa Romagna tenutasi sabato sorso, i volontari della Pro Loco lughese sono pronti a cimentarsi nuovamente ai fornelli: a Nervesa prepareranno due tipi di crescioncini (con erbette e salsiccia, e con patate, zucca e parmigiano), crostini di polenta con squacquerone, passatelli in brodo, stufato di pecora con cipolla al forno e zuppa inglese che verranno serviti insieme alle pietanze della tradizione culinaria veneta proposte dalla Pro Loco di Nervesa. La cena è inserita nel programma della 231ª Sagra di San Girolamo – 41ª Festa dei Funghi, appuntamento molto atteso nella comunità di Nervesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza "cintura": si varcano i confini dei comuni solo per motivi strettamente necessari

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, la crescita non si ferma: 22 nuovi casi e 3 decessi nel ravennate

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Trema la terra: avvertita una scossa di terremoto a Cervia

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

Torna su
RavennaToday è in caricamento