È ripartita la campagna abbonamenti per la Stagione dei teatri 2019/20

Per dare a ogni spettatore la possibilità di scegliere in autonomia una parte degli spettacoli in cartellone, la modalità che viene nuovamente proposta è quella di 6 spettacoli fissi e 2 a scelta

Fino al 7 novembre sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento alla Stagione dei teatri e, per dare a ogni spettatore la possibilità di scegliere in autonomia una parte degli spettacoli in cartellone, la modalità che viene nuovamente proposta è quella di 6 spettacoli fissi e 2 a scelta. La Stagione dei teatri verrà presentata sabato 21 settembre alle ore 11 al Teatro Rasi.

I sei spettacoli fissi, programmati al Teatro Alighieri, sono: Fare un’Anima, di e con Giacomo Poretti, attore comico conosciuto ai più per le sue gesta col trio Aldo, Giovanni e Giacomo. Elvira, con Toni Servillo nel ruolo del grande attore, regista e teorico del teatro Louis Jouvet. Il Misantropo, un classico di Moliere di e con Valter Malosti, che assume i panni di Alceste. La classe, di Vincenzo Manna, con Claudio Casadio, Andrea Paolotti e Brenno Placido, spettacolo che prende spunto da una ricerca basata su interviste a giovani sotto i vent’anni. I miserabili, di Victor Hugo, in cui Franco Branciaroli è Jean Valjean. Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, tratto dal romanzo di Mark Haddon e portato in scena dal Teatro dell’Elfo.

Nella rosa tra cui poter scegliere gli altri due spettacoli, quello di Federico Buffa, Il rigore che non c’era, oppure Inflammation du verbe vivre di Wajdi Mouawad / Théâtre De La Colline. Ma si potrà scegliere anche tra Agamennone, Va pensiero, In nome del padre in scena al Teatro Alighieri; Amleto take away, Overload (Premio Ubu 2018 come Miglior spettacolo), Guarda come nevica 1. Cuore di cane, Mario e Saleh, Elsewhere in scena al teatro Rasi. Fondamentale nell’allestimento della Stagione dei teatri è poi da sempre la sezione Oltre l’abbonamento, con undici appuntamenti e un occhio attento agli artisti del territorio.

Ravenna Teatro offre ai residenti delle circoscrizioni Nord e Sud del Comune di Ravenna e ai residenti del Comune di Alfonsine l’opportunità di recarsi a teatro usufruendo di un servizio navetta. L’abbonamento comprende: Fare un’anima, Elvira (giovedì 28 novembre), Il rigore che non c’era (domenica 15 dicembre), Molière/Il Misantropo, La classe, I miserabili, In nome del padre, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte. Abbonamento + navetta 146 euro / Under30 93. La stagione dei teatri è sostenuta da: Comune di Ravenna-Assessorato alla Cultura, MIBACT Ministero
 dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Emilia-Romagna, Fondazione del Monte
 di Bologna e Ravenna, BCC Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese, Assicoop Romagna Futura Agente Generale UnipolSai Assicurazioni, Unipol Banca, Coop Alleanza 3.0, Esp Ravenna, Reclam. Da settembre saranno in vendita i biglietti per gli spettacoli del programma Oltre l’abbonamento. I carnet e i biglietti saranno invece in vendita a partire da ottobre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento