Mediazione familiare gratuita per affrontare meglio la separazione

É uno spazio di incontro tenuto da un interlocutore esperto, il mediatore familiare, che aiuta i genitori a prendere decisioni e trovare accordi condivisi che riguardano la vita dei propri figli

Da febbraio 2019 partirà a Russi il servizio di “Mediazione familiare”, un aiuto offerto ai genitori separati o in via di separazione al fine di affrontare al meglio l'evento. É uno spazio di incontro tenuto da un interlocutore esperto, il mediatore familiare, che aiuta i genitori a prendere decisioni e trovare accordi condivisi che riguardano la vita dei propri figli. Lo sportello di Mediazione familiare è un servizio gratuito e sarà aperto presso la Sala del Camino del Centro Culturale polivalente, in via Cavour 21, il primo e il terzo mercoledì di ogni mese dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Per informazioni e appuntamenti: rivolgersi al Centro per le Famiglie via Gradisca, 19 Ravenna (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00) Tel. 0544485830.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Senza casa e lavoro dopo la morte della figlia disabile: "Voglio riottenere la mia indipendenza"

  • Cronaca

    Un nuovo 'Shuttle' per collegare l'aeroporto di Bologna a Ravenna

  • Cronaca

    Porto di nuovo insabbiato, ma la draga arriverà solo a fine maggio

  • Cronaca

    Intervento d'avanguardia in ospedale trasmesso in 'live surgery' a 700 chirurghi

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del fidanzato, l'amica in rianimazione: autista ubriaco arrestato per omicidio stradale

  • Schianto mortale, perde la vita una ragazza: arrestato l'autista ubriaco

  • Paolo, il volo di un angelo: addio al portierino del Classe

  • La gita di Pasquetta finisce in ospedale: travolto al volto da una fiammata mentre prepara il barbecue

  • Auto con 4 giovani a bordo si schianta, finisce sui binari e prende fuoco

  • Si schianta con lo scooter, era ubriaco: gravissimo il passeggero che era con lui

Torna su
RavennaToday è in caricamento