Arredare casa in modo ecologico: i 5 consigli per una casa green

Una guida ai piccoli accorgimenti da seguire per realizzare un'abitazione eco-friendly. Dall'attenzione al consumo energetico ai giocattoli in cartone per la cameretta dei bambini

Arredare casa in modo ecologico: i 5 consigli per una casa green

Una piccola rivoluzione verde dentro le mura di casa. Sono sempre di più le persone che scelgono di arredare l'appartamento in modo ecologico. Il motivo è semplice e nobile: gli arredi eco-friendly comportano benefici a noi inquilini e all'ambiente che ci circonda, poiché non inquinano il pianeta e, allo stesso tempo, conferiscono personalità e stile al nostro nido. 

Per realizzare una perfetta casa "green", bisognerebbe partire dalla struttura stessa dell'abitazione. E' consigliabile infatti optare per edifici bio-climatici e passivi, capaci di ottimizzare l'efficienza energetica. Ma per chi non può permettersi imponenti modifiche strutturali, ecco una guida ai piccoli accorgimenti da adottare per ottenere un'appartamento amico dell'ambiente


1 - Prediligete arredi in legno, materiale naturale per definizione. Nella selezione, è importante tenere d'occhio due fattori: assicurarsi che il legno abbia certificazioni che attestino la provenienza da gestioni forestali responsabili ed affidarsi alla manifattura di qualità. I benefici sono molti: in primis, se il legname è buono, i mobili saranno durevoli e resistenti e ci salvaguarderanno dallo spreco di doverli sostituire dopo poco tempo, in secondo luogo, grazie alla fattura, potranno essere restaurati e riadattati negli anni a seconda del gusto.

2 - Riscaldamento. Assicuratevi che porte ed infissi siano perfettamente chiudibili, in modo da evitare dispersioni di calore. Prediligete il parquet (rovere, abete, faggio): il legno è un materiale che trattiene facilmente il calore accumulato. Qualora viviate in condominio e nel palazzo ci sia il riscaldamento autonomo, rispettate orari e date di accensione e spegnimento dei termosifoni. 

3 - Illuminazione. Durante il giorno, sfruttate al massimo la luce naturale attraverso l'utilizzo di ampie finestre. La luce artificiale, invece, deve basarsi sulla tecnologia del consumo energetico basso, in modo da impattare poco sull'ambiente e garantire, tra le altre cose, una fonte di risparmio in bolletta (che fa sempre comodo).

4 - Scegliete elementi atossici. Vagliate con cura tessuti, vernici ed elettrodomestici. Le vernici utilizzate per pareti ed arredi dovranno essere lavabili, composte di materiali green, naturali e biodegradabili al 100%. Quanto ai tessuti, usate lino, cotone e lana, dalle tinte naturali e antiallergiche. Evitate, se possibile, le piastrelle da parete: contengono materiali ferrosi e dannosi per l'ambiente. 

5 - Usate la fantasia e... datevi al riciclo creativo! Sono moltissimi gli oggetti inutilizzati che abbiamo in cantina a cui possiamo regalare una seconda vita: basta pensare alle cassette di legno, che possono diventare originali mensole, o vecchie bottiglie in vetro, ideali per un bel lampadario. Sono sempre di più, inoltre, le aziende che realizzano arredi in cartone resistenti, duraturi, adattabili ad ogni contesto: tra questi poltrone, giocattoli per bambini e inimitabili letti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consigli per la pulizia della lavatrice

  • Casa da universitari: come si arreda la stanza dei fuori sede

  • Casa d'autunno, tutti i consigli per delle decorazioni alla moda

Torna su
RavennaToday è in caricamento