70 volontari in aiuto ai Vigili del fuoco per domare gli incendi

Sono stati garantiti tutti i servizi nei complessivi 14 posti fissi e/o percorsi di “avvistamento mobile” dislocati sull’intero territorio provinciale

La gestione degli incendi boschivi (monitoraggi, verifiche, funzioni operative di protezione civile, convenzioni) rientra tra le competenze dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile della Regione Emilia-Romagna, che affianca per questa cruciale attività i Vigili del Fuoco, il Gruppo Forestale dell’Arma dei Carabinieri, i Comuni e le Unioni di Comuni. La struttura operativa dell’Agenzia nel territorio romagnolo (ambiti di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna) è il Servizio Area Romagna (di cui è responsabile Mauro Vannoni), che agisce in rapporto diretto con i Coordinamenti provinciali delle associazioni di volontariato di protezione civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una delle attività più rilevanti e importanti che svolgono questi volontari è proprio il servizio Aib (antincendio boschivo), attivo da luglio a settembre. L’attività Aib sul territorio ravennate si è di fatto conclusa con la cessazione della fase di alta pericolosità prevista fino allo scorso 10 settembre, mantenendo sul territorio un assetto di reperibilità del volontariato con alcuni mezzi allestiti coi moduli antincendio fino al termine della fase di attenzione. Sono stati garantiti tutti i servizi nei complessivi 14 posti fissi e/o percorsi di “avvistamento mobile” dislocati sull’intero territorio provinciale (pinete, litorale e collina) che hanno impegnato indicativamente 70 volontari, in costante raccordo con i Vigili del Fuoco. Come consuetudine, anche nel corso della campagna Aib 2017 è stato svolto un servizio di sorveglianza durante la notte di Ferragosto nelle aree di pineta, vista l’alta frequentazione e quindi il maggiore rischio. Sono state regolarmente attuate, e proseguono fino al 30 settembre, le convenzioni integrative che il Coordinamento provinciale ha stipulato con il Comune di Cervia e con l’Unione di Comuni della Romagna faentina. Non è mai stato richiesto, invece, l’intervento dei volontari abilitati del Coordinamento provinciale per attività di spegnimento, contenimento e bonifica di incendi attivi perché, fortunatamente, non si sono verificati incendi particolarmente significativi nel territorio provinciale. Gli incendi registrati sono sempre stati gestiti, con efficacia, dai Vigili del Fuoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • Si cappotta in un campo col camion: portato a Bologna in elicottero, è gravissimo

  • Il cuore grande dei romagnoli: vacanze in campeggio gratis per medici e infermieri

  • Scompare da casa, vasta ricerca delle forze dell'ordine su tutto il territorio

  • Il Coronavirus si porta via un medico: "Una splendida persona sempre disponibile"

  • Coronavirus, rallentano i contagi e crescono i guariti. Ma Ravenna conta un altro morto

Torna su
RavennaToday è in caricamento