"900mila "ludopatici" indebitati per 80 miliardi di euro": apre uno sportello d'aiuto

In Italia sono colpite da ludopatia circa 900mila persone, ma ufficialmente in cura sono solo 7.000 pazienti. La procura nazionale antimafia ha stimato i costi sociali, sanitari e giudiziari del gioco in 30 miliardi di euro

Approda a Faenza martedì il tour “Solo se puoi”, per cercare di contrastare il gioco d'azzardo. Dalle 15:30 i volontari in piazza del Popolo distribuiranno materiale informativo e gadget, alle 17:30 è previsto lo spettacolo di artisti di strada sul tema del gioco d’azzardo. Seguirà alle 21:00, nella sala consiliare del comune, l’evento di presentazione alla cittadinanza dell’apertura di un nuovo sportello di ascolto per persone sovraindebitate e a rischio usura, grazie alla collaborazione con il comune di Faenza e l’Asp (Azienda servizi alle persone) Romagna Faentina che ospiterà fisicamente lo sportello. Verrà inoltre lanciato il bando Gioco d’azzardo patologico (GAP) e contrasto all’usura di Fondazione Adventum. Interverranno all'incontro il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi, la consigliera regionale Manuela Rontini, il presidente di Asp Romagna faentina, Massimo Caroli, il presidente di fondazione Adventum onlus, Franco Evangelisti, il presidente dell’ambulatorio Antiusura, Luigi Ciatti, il presidente della fondazione Giovanni dalle Fabbriche, Everardo Minardi, il capo servizio Rete commerciale di Faenza - BCC ravennate e imolese, Valerio Albonetti.

Il sovraindebitamento rappresenta un dramma sociale di cui troppo poco si parla. Basti pensare che le persone sovraindebitate in Italia sono oltre 1.200.000 e che le segnalazioni di casi riconducibili al reato di usura sono raddoppiate negli ultimi anni. Questi dati rappresentano però, purtroppo, soltanto la punta dell’iceberg di un fenomeno in espansione, difficile da fare emergere. Va inoltre ricordato che il 10% dei soggetti a rischio Gap (fioco d’azzardo patologico) o ludopatia finisce per essere vittima di usura. Stiamo parlando della patologia da dipendenza a più rapida crescita tra i giovani e gli adulti. In Italia sono colpite da ludopatia circa 900mila persone, ma ufficialmente in cura sono solo 7.000 pazienti. A fronte di un tale scenario risulta chiaro come l’informazione sia fondamentale per combattere questo drammatico fenomeno. Il fenomeno del sovraindebitamento e dell’usura, secondo i dati Eurispes, produce un business di oltre 80 miliardi di euro l’anno. La procura nazionale antimafia ha stimato i costi sociali e sanitari e giudiziari del gioco in 30 miliardi di euro: calo della produttività sul lavoro, usura, peggioramento dello stato di salute, indebitamento, aumento della criminalità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti