A Cervia inaugura la Casa del volontariato: "Un sogno che si realizza"

Un sogno divenuto realtà grazie all’impegno costante e convinto di tutti gli attori coinvolti in quest’avventura

La casa quando era ancora in costruzione

300 metri quadri coperti con uffici, salette e una bella sala convegni su un lotto di 3.600 mq, un fabbricato in legno ecosostenibile di classe A4 plus per un costo di circa 300.000 euro, 5 mesi e 5 giorni di lavoro dall’apertura del cantiere. Questi, in estrema sintesi i numeri della Casa del Volontariato che sarà inaugurata sabato 5 ottobre alle 11 in via Villafranca 8b a Cervia. Un sogno divenuto realtà grazie all’impegno costante e convinto di tutti gli attori coinvolti in quest’avventura. Dai volontari della Consulta del Volontariato, alle varie associazioni che aderiscono a essa fino agli Amministratori Pubblici che si sono avvicendati nel tempo.

“Una notte di 8 anni fa - racconta il presidente della Consulta Oriano Zamagna - ho fatto un sogno: realizzare un contenitore per tutto il movimento volontaristico, che a Cervia è molto presente e attivo; una casa aperta a tutti, specialmente ai giovani, per dare continuità al movimento pensando soprattutto a chi verrà “dopo di noi” e fare in modo che questo “capitale” umano e materiale non si disperda ma, al contrario, metta le radici. C’è voluto qualche anno per condividere con tutti i soggetti interessati questo sogno e creare le condizioni affinché si potesse realizzare; fra i tanti voglio ricordare Luigi Nori e Alessandra Coatti. Devo dire che l’amministrazione ci ha aiutato molto: Roberto Zoffoli, l’allora sindaco, ci ha creduto subito ed è riuscito a individuare e mettere a disposizione gratuitamente il terreno. La collaborazione è continuata con la giunta Coffari che ci ha accompagnato nel non facile iter necessario all’ottenimento di tutti i permessi necessari. Non ultimo va ricordato il contributo dei volontari impegnati nelle mille iniziative messe in campo per reperire le risorse economiche. Insomma, un bel gioco di squadra senza il quale nessun sogno può essere realizzato".

Tutti questi attori saranno premiati e ringraziati nel corso della cerimonia di sabato che continuerà per l’intera giornata. Infatti, dopo l’inaugurazione ufficiale si continuerà con la musica che vedrà avvicendarsi sul palco diversi artisti cervesi che diventeranno essi stessi volontari per una giornata, dato che si esibiranno a titolo gratuito. In questo modo la casa resterà aperta e la festa continuerà fino al tardo pomeriggio e tutti potranno visitarla e socializzare coi volontari nel momento della giornata che preferiscono. Alle 13 è previsto il buffet, allestito a cura dell’Istituto Alberghiero di Cervia e per il quale, per motivi organizzativi, si chiede a coloro che vorranno fermarsi a pranzo di mettersi in nota.

In foto: la casa quando era ancora in costruzione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento