Abel Ferrara apre il Soundscreen Film Festival e suona cover di Nino D'Angelo

Il regista italo-americano più controverso e anticonformista della cinematografia contemporanea ha presentato e commentato in sala il suo ultimo documentario, "Alive in France"

Grande serata di apertura per la quarta e nuova edizione di "Soundscreen film festival", dal 21 al 28 settembre a Ravenna presso il centrale Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze 1 e presso il Cinema Jolly in via Serra 33. Padrino della speciale opening night di sabato 21 e ospite d'onore del Festival: Abel Ferrara.

Il regista italo-americano più controverso e anticonformista della cinematografia contemporanea ha presentato e commentato in sala il suo ultimo documentario, "Alive in France". Un autoritratto che ne svela l'inedita veste di cantante e musicista. E in tale veste ha sorpreso e intrattenuto il pubblico con una live performance straordinaria, tra brani originali dei suoi film a inaspettate cover di Nino D'Angelo. Con lui sul palco anche i bolognesi Earthset e il ravennate Luca Maria Baldini.

La manifestazione dedicata interamente al rapporto tra Cinema e Musica (diretta da Albert Bucci, organizzata dall'Associazione Culturale Ravenna Cinema in convenzione con il Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, con il contributo del MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Emilia-Romagna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna) grazie all'appoggio dei collaboratori e dei contribuenti, garantisce quest'anno l'ingresso gratuito a tutte le proiezione ed eventi.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

Torna su
RavennaToday è in caricamento