Chiusa bancarella abusiva in spiaggia: nei guai 36enne irregolare in Italia

All’uomo, che sarà denunciato all’autorità giudiziaria per le violazioni alla normativa sull’immigrazione e avviato per l’espulsione, è stato sequestrato tutto il materiale per la successiva prevista confisca

Proseguono i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Ravenna finalizzati a contrastare il fenomeno dell'abusivismo commerciale in spiaggia. Venerdì mattina nella rete è caduto un cittadino del Bangladesh di 36 anni, irregolare sul territorio italiano, sorpreso nell’area demaniale antistante un bagno di Marina di Ravenna a vendere materiale di ogni sorta e genere, sprovvisto della necessaria autorizzazione. All’uomo, che sarà denunciato all’autorità giudiziaria per le violazioni alla normativa sull’immigrazione e avviato per l’espulsione, è stato sequestrato tutto il materiale per la successiva prevista confisca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

Torna su
RavennaToday è in caricamento