Blitz anti-abusivi a Lido di Savio: sequestrata merce per un valore di 4mila euro

Tre cittadini marocchini e uno senegalese, regolari sul territorio, residenti nelle province di Forlì e Ravenna, sono stati multati con il previsto verbale, per commercio abusivo, pari ad oltre 5mila euro

Cinque persone fermate, una delle quali priva di documenti e quindi denunciata ai sensi della normativa sull'immigrazione; circa 600 pezzi di merce sequestrata (abiti, borse, marsupi, teli, parei), per un valore approssimativo di 4mila euro, una ventina dei quali consistenti in capi d'abbigliamento recanti marchi contraffatti; quattro verbali contestati, pari ad oltre 5.000 euro ciascuno, per commercio abusivo. Questo, in sintesi, il bilancio di un'operazione mirata contro l'abusivismo commerciale effettuata giovedì dalla Polizia Municipale di Ravenna, in località Lido di Savio.

Durante il monitoraggio della zona, sia lungo il litorale che nelle aree immediatamente adiacenti, gli agenti hanno individuato diverse persone intente ad esercitare la vendita abusiva, in particolare, nei pressi dei bagni Giada, Gloria e Matisse.  L'intervento, al quale hanno concorso una trentina di unità, principalmente appartenenti al gruppo antiabusivismo, appositamente formato per tale attività, unitamente ad altri colleghi degli Uffici Polizia Commerciale, Mare, Polizia Giudiziaria, Emergenza e Sicurezza stradale, Forese, ha consentito di fermare cinque abusivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tre cittadini marocchini e uno senegalese, regolari sul territorio, residenti nelle province di Forlì e Ravenna, sono stati multati con il previsto verbale, per commercio abusivo, pari ad oltre 5mila euro e una donna, di nazionalità cinese, è stata accompagnata presso il comando per l'identificazione, in quanto priva di documenti. Si tratta di una 44enne, risultata in possesso di permesso di soggiorno valido fino a settembre, denunciata per inottemperanza alla normativa sull'immigrazione. Gli articoli di abbigliamento con marchi contraffatti, riproducevano note griffe quali: ralph lauren, lacoste, fred perry, positano by jean paul, blauer, Harmont & blaine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

  • Presunto ordigno bellico: divieto di accesso ad una delimitata zona di spiaggia a Marina di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento