Aggressione in piazza del Popolo: minaccia la fidanzata con una pistola

La Polizia è venuta a conoscenza del fatto perché una Volante del Commissariato che stava transitando in quel luogo è stata fermata da un cittadino che ha raccontato agli agenti cosa era successo

La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un 23enne marocchino per il reato di minaccia aggravata e una donna di 26 anni, italiana, per il reato di favoreggiamento. Tutto ha inizio alla fine di ottobre in Piazza del Popolo a Faenza, dove alla presenza di numerose persone un uomo avrebbe minacciato una donna servendosi di una pistola. La Polizia è venuta a conoscenza del fatto perché una Volante del Commissariato di Faenza, che trenta minuti dopo l’accaduto stava transitando in quel luogo, è stata fermata da un cittadino che ha raccontato agli agenti cosa era successo.

Gli investigatori del Commissariato hanno provveduto ad acquisire le registrazioni dell’impianto di videosorveglianza del Comune, e dopo una scrupolosa analisi dei fotogrammi, sono riusciti a identificare la ragazza che era stata minacciata. Pertanto, la 26enne è stata convocata in Commissariato. Davanti ai poliziotti la donna avrebbe minimizzato l’evento, raccontando che si era trattato solo di un semplice diverbio, che non era sua intenzione denunciare l’uomo con il quale ha dichiarato di avere una relazione e che l’arma utilizzata era una pistola giocattolo. Mentre i poliziotti stavano ascoltando il racconto della donna, lei avrebbe inviato un messaggio vocale al fidanzato con il telefono cellulare per avvisarlo di dove si trovava. A quel punto i poliziotti hanno sequestrato il telefono cellulare alla donna, che è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per il reato di favoreggiamento.

Gli investigatori del Commissariato hanno identificato l’uomo, un 23enne extracomunitario in regola con le norme sul soggiorno, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, rintracciato alcuni giorni dopo nel riminese e poi nel forlivese. In entrambe le occasioni l’uomo è stato sottoposto a specifici controlli finalizzati al rinvenimento dell'arma, che però non è stata ritrovata. Il giovane è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di minaccia aggravata. A tal proposito, la Polizia ribadisce l’importanza di contattare tempestivamente le Forze dell’Ordine quando ci si trovi ad essere testimoni di episodi delittuosi, anche di dubbia natura.

LE NOTIZIE DI OGGI

Una passerella in legno "immersa nel verde" lungo il Candiano: come cambia la Darsena
Si lanciano contro la vetrata col furgone e "svuotano" il negozio
Sei nuovi box velox in arrivo: ecco su quali strade si troveranno
Neonato muore dopo la corsa in ospedale: disposta l'autopsia
La Guardia costiera sequestra oltre 200 chili di pesce: multe salatissime
Sempre più donne vittime di violenza: apre una nuova casa-rifugio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento