Al via i lavori sul ponte nel parco di Casola Valsenio

Sono invece ancora da affidare i 30 mila euro che la Regione ha recentemente assegnato al Comune per la demolizione del ponte attuale

Nei giorni scorsi sono stati affidati i primi lavori per il rifacimento del ponte di via dei Mulini, nel parco fluviale di Casola Valsenio. L’intervento, per un importo di 39.800 euro, è stato affidato a seguito di una procedura a invito alla ditta “Ceroni Cave” di Marradi (Firenze). Questo primo stralcio funzionale del cantiere prevede la realizzazione delle nuove “spalle” del ponte, la movimentazione del terreno e la nuova viabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono invece ancora da affidare i 30 mila euro che la Regione ha recentemente assegnato al Comune per la demolizione del ponte attuale, a seguito della prescrizione ricevuta dal Servizio Tecnico di Bacino. La somma è stata approvata nel Consiglio comunale del 9 aprile scorso fra le variazioni di bilancio. Per concludere l’opera restano ancora da assegnare i 94.600 euro già a disposizione del bilancio comunale per il montaggio del nuovo ponte Bailey (30.000 euro), il noleggio per diciotto mesi del ponte (39.600 euro) e la quota per lo smontaggio (25.000 euro). L’avvio dei lavori, seppur in ritardo rispetto alle previsioni dell’estate scorsa, consentirà di terminare a breve le opere previste, come promesso ai residenti della zona che da tempo attendevano questo intervento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Schianto all'incrocio tra un'auto e un bus con a bordo i passeggeri

  • Colpiti da un'auto mentre vanno in bici: due ciclisti in ospedale

  • Staff a contatto con un soggetto a rischio Coronavirus: il sushi chiude

  • Pulizie accurate e addio buffet: per hotel e camping "questo sarà un anno da dimenticare in fretta"

  • La dura scelta controcorrente del barista: "Il bar è la mia vita, ma riaprire vorrebbe dire fallire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento