Alternanza scuola-lavoro, gli studenti si "immergono" nel mondo delle costruzioni

Durante il quarto ed il quinto anno gli studenti sono ospitati in aziende del settore per ben otto settimane, al fine di acquisire le competenze professionali che serviranno nel mondo del lavoro

La nuova legge di riforma n° 107/15 all'art. 1 dal comma 33 al comma 44 introduce e regolamenta l'obbligo di alternanza scuola-lavoro da svolgersi per tutti gli alunni nell'ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado.  In ottemperanza al dettato normativo, il Dirigente Scolastico Maria d’Esposito, coadiuvata dal Collegio dei Geometri, Geometri Laureati e della Scuola Edili della Provincia di Ravenna, coglie l’opportunità suggerita
dal Geometra Sauro Calderoni, a sua volta supportato dal Presidente Ugolini Daniele, di far vivere un’esperienza “immersiva” agli studenti delle classi terze, perché tocchino con mano il mondo delle Costruzioni. Dall’idea si passa velocemente alla pratica, studiando un percorso durante il quale i ragazzi delle classi terze siano impegnati nel tracciamento di un edificio, nella casseratura per il getto di solette, nella realizzazione di gabbie di armature metalliche, di murature portanti in laterizio, di intonaci e di ponteggi utilizzando tutti gli appositi dispositivi sicurezza. L’esperienza immersiva prelude e prepara poi allo stage vero e proprio: durante il quarto ed il quinto anno gli studenti sono ospitati in aziende del settore per ben 8 settimane, al fine di acquisire le competenze professionali che serviranno nel mondo del lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il percorso è integrato con la dovuta formazione svolta ai sensi del Decreto Sulla Sicurezza 81/2008 che forma/informa i ragazzi/lavoratori sui rischi specifici del settore, e si completa con il percorso di formazione teorica per acquisire il brevetto di pilota di drone, svolto dall’ente accreditato e riconosciuto da Enac. La conoscenza di detto strumento completa e ottimizza la preparazione finale dello studente diplomato Geometra consentendogli di operare autonomamente nel rilievo e nella restituzione grafica di ampie aree da rilevare. Il lavoro svolto con successo in questo triennio si è tradotto in un progetto che è arrivato sul tavolo del Ministro della Pubblica Istruzione Valeria Fedeli, al fine di condividere una buona pratica che racconti anche l’entusiasmo di tutti gli studenti-attori dell’esperienza. L'11 dicembre si inaugurerà la prima giornata del percorso 2017-2018 dedicato agli alunni delle classi terze ITG, presso la Scuola Edili di Ravenna, a compimento di un ciclo di successo durato tre anni. Saranno presenti il Dirigente dell’IT ITG Morigia-Perdisa di Ravenna, il vicesindaco Eugenio Fusignani, il Direttore della Scuola Edili Eugenio Berti, il Presidente ed il Consigliere del Collegio dei Geometri rispettivamente Ugolini Daniele e Calderoni Sauro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento