Taccheggiatore spintona un addetto alla vigilanza e un agente della Municipale: arrestato

Giovedì pomeriggio gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura sono intervenuti al punto vendita "Zara" di via Cavour

Gli agenti delle Volanti della Questura di Ravenna, con la collaborazione di un ispettore della Polizia Locale, hanno arrestato un 29enne senegalese con le accuse di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Giovedì pomeriggio gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura sono intervenuti al punto vendita "Zara" di via Cavour dove un giovane aveva tentato di impossessarsi di una felpa.

Giunti in negozio gli agenti delle due pattuglie hanno notato due persone che cercavano, a fatica, di contenerne una terza; fra le persone coinvolte i poliziotti hanno riconosciuto un Ispettore della Polizia Municipale di Ravenna e l’addetto alla vigilanza antitaccheggio del negozio, mentre il terzo era il giovane che aveva tentato di sottrarre della merce dal negozio. Riportata la situazione alla calma, si è potuto ricostruire la dinamica della vicenda: l’addetto alla vigilanza si era accorto che l'extracomunitario era entrato in negozio e dopo aver prelevato una felpa da uno scaffale, aveva distrutto il dispositivo antitaccheggio e aveva nascosto il capo d’abbigliamento all’interno del proprio zaino.

Oltrepassate le barriere poste oltre le casse, il giovane ha fatto scattare il sistema di allarme in quanto tutti gli articoli in vendita sono dotati di due dispositivi antitaccheggio. Prontamente inseguito e raggiunto dall’addetto alla vigilanza, è stato riportato all’interno del negozio dove, alle contestazioni mossegli, ha iniziato ad opporre resistenza sia verbalmente che spintonando l’addetto alla vigilanza. E' intervenuto in soccorso di quest’ultimo anche l’ispettore della Polizia Municipale di Ravenna che, dopo essersi qualificato ed invitato il giovane alla calma, in attesa della Polizia, è stato a sua volta spintonato dallo straniero.

Il 29enne, non nuovo a queste vicende, è stato condotto in Questura, dove è stato dichiarato in arresto per i reati di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Venerdì pomeriggio il giudice ha convalidato l'arresto, condannandolo alla pena di un anno e due mesi di reclusione, oltre ad euro 400 di multa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fanno fallire società e dirottano i capitali in Tunisia: coniugi imprenditori in carcere per bancarotta

  • Video

    Continui scarichi abusivi a Coccolia, i cittadini: "Un calvario da quando Forlì ha tolto i cassonetti"

  • Cronaca

    Una vita tra impegni sociali e politica: celebrato il secolo di vita di Giulio Savoia

  • Meteo

    Meteo, irruzione fredda. Diramata una nuova allerta: raffiche di vento e onde alte oltre due metri

I più letti della settimana

  • Ora c'è la prova fotografica: scoperto un lupo nella "Pineta di Ravenna"

  • L'arrampicata sportiva di Ravenna in lutto: è morto Giuseppe Bollettino

  • La nuova hamburgeria gourmet che vuole far rinascere il centro storico: e assume personale

  • Serata di pura follia, dopo la lite investe una donna e fugge

  • Finisce cappottata fuori strada, auto avvolta dalle fiamme: paura per una ragazza

  • Tentano la rapina, ma dentro c'erano già i Carabinieri: bloccato lo 'sfortunato' fuggitivo

Torna su
RavennaToday è in caricamento