Igor, feste e maltempo non frenano la caccia al killer: impegnati anche i Carabinieri di Faenza

All'attività partecipano anche i Carabinieri della Compagnia di Faenza, al comando del capitano Cristiano Marella.

Il maltempo e le festività pasquali non hanno fermato la caccia a Norbert Feher alias Igor Vaclavic, il 41enne ricercato per gli omicidi del barista Davide Fabbri, avvenuto la sera del primo aprile a Riccardina di Budrio durante un tentativo di rapina, e della guardia ecologica volontaria Valerio Verri, assassinato una settimana dopo a Portomaggiore durante un controllo antibracconaggio nel quale è stato gravemente ferito il compagno di pattuglia, la guardia provinciale Marco Ravaglia. All'attività partecipano anche i Carabinieri della Compagnia di Faenza, al comando del capitano Cristiano Marella.

Dell'Arma manfreda partecipano quindici-sedici uomini, impegnati nei "rastrellamenti" delle cosidette "zone rose", dove si ritiene possa nascondersi il super ricercato, in particolare le aree al confine tra le province tra Ferrara e Ravenna e quella sotto la giurisdizione del comando di Molinella. I corpi speciali continuano a setacciare la vasta area tra Marmorta di Molinella e Campotto, convinti che l'uomo si trovi ancora in quell'area. Le indagini non trascurano l'ipotesi che il killer riesca a nascondersi con l'aiuto di qualcuno: gli inquirenti stanno monitorando le sue conoscenze, anche femminili, e le utenze telefoniche che potrebbero essere riconducibili a Feher.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Attimi di terrore nella notte: accoltellato e lasciato esanime in strada

  • Sbanda e finisce in un fosso: 32enne in ospedale, è gravissima

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

Torna su
RavennaToday è in caricamento