Quasi 100 bambini di Casola e Riolo per il campo estivo di inglese

Con questo progetto, l’inglese può essere imparato in un ambiente rilassato e familiare per i bambini in totale naturalezza

La lingua italiana è rimasta a casa. Prima esperienza a Riolo Terme di un campo estivo nei locali messi a disposizione dall'Istituto Comprensivo "Pascoli", grazie alla compagnia Bell Beyond, punto di riferimento del progetto. A scuola di inglese imparando divertendosi. Una full immersion per oltre 90 ragazzi delle scuole primarie di Riolo Terme e di Casola Valsenio che con un programma settimanale hanno alternato attività didattiche e ludiche grazie a tutor madrelingua provenienti da Irlanda, Galles e Inghilterra ospiti di famiglie riolesi e casolane e alla collaborazione delle insegnanti riolesi Rita Suzzi ed Elisabetta Albonetti.

Con questo progetto, l’inglese può essere imparato in un ambiente rilassato e familiare per i bambini in totale naturalezza. Scopo principale della settimana è stato quello di migliorare l'uso delle funzioni linguistiche, ampliare il vocabolario, rinforzare l'uso delle strutture grammaticali, tramite attività ludiche, esercizi orali e letture di approfondimento. Il tutto anche grazie a tanto sport, musica, canti, balli e tanto tanto puro divertimento, tutto rigorosamente in lingua inglese. Per questo particolare campo sono stati creati sette gruppi suddivisi per livelli d'età, due laboratori per genitori e uno per gli insegnanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un grande spettacolo finale che ha coinvolto circa 300 persone in tutto ha poi concluso la settimana del campo. Obiettivo principale dell'iniziativa è di fare capire ai bambini che l’inglese non è soltanto una noiosa materia scolastica, ma una lingua con la quale comunicare e farsi capire. In questo modo sarà più semplice e naturale per loro imparare con gioia e senza sforzo. Visto il successo di questa prima esperienza e la positiva risposta dei ragazzi e delle loro famiglie, l'organizzazione conta di proporre l'iniziativa anche la prossima estate, allargando la proposta alle scuole medie inferiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Scontro tra due ciclisti nel sottopasso: uno è in condizioni gravissime

  • Perde il controllo della moto e cade nel fosso: interviene l'elicottero

  • Donna "molesta" in un bar, ma quando la Polizia arriva lei è in balìa delle onde del mare: salvata

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

  • Investito mentre va in bici insieme ad altri ciclisti: si alza l'elicottero dei soccorsi

Torna su
RavennaToday è in caricamento