A Casola Hera e Comune premiano le scuole per l’impegno nella raccolta differenziata

All’iniziativa hanno partecipato la Scuola Materna “S. Apollinare”, la Scuola Primaria “Edmondo De Amicis” e la secondaria di primo grado “Oriani”, per oltre 200 alunni complessivamente coinvolti, che lunedì mattina sono stati premiati

Sono state premiate lunedì mattina da Marco Unibosi, assessore all’ambiente e Marco Guarnieri, responsabile dei servizi di igiene ambientale Hera nel Comprensorio faentino, le scuole del Comune di Casola Valsenio per i risultati ottenuti nella raccolta differenziata durante l’anno scolastico, nell’ambito dell’iniziativa “Riciclandino”, che rientra nel progetto più ampio di educazione ambientale “La Grande Macchina del Mondo” promosso da Hera nelle scuole del territorio servito. Quest’anno il Comune di Casola Valsenio ha aderito anche a Riciclandino, il progetto ambientale di Hera dedicato a promuovere l’utilizzo della stazione ecologica da parte di studenti e famiglie. All’iniziativa hanno partecipato la Scuola Materna “S. Apollinare”, la Scuola Primaria “Edmondo De Amicis” e la secondaria di primo grado “Oriani”, per oltre 200 alunni complessivamente coinvolti, che lunedì mattina sono stati premiati.

A ogni scuola che ha aderito al progetto è stato assegnato un apposito codice a barre, riprodotto sulle tessere Riciclandino distribuite a ciascun alunno. La famiglia dello studente che si reca alla stazione ecologica di Casola Valsenio per conferire i rifiuti, utilizza il codice a barre identificativo dell’utente (che si trova della bolletta di igiene ambientale) assieme alla Tessera Riciclandino e usufruisce degli sconti normalmente a disposizione per alcune tipologie di rifiuti. I rifiuti di carta/cartone, vetro/lattine, plastica, gli oli minerali e vegetali, le pile, gli accumulatori al piombo e i piccoli Raee (Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche) conferiti in stazione ecologica contribuiscono anche a determinare le graduatorie delle scuole per la distribuzione di incentivi economici. Comunque tutti i rifiuti differenziati conferiti in stazione ecologica fanno ottenere alle scuole risme di carta riciclata.

Complessivamente nel corso dell’anno scolastico sono stati oltre 7.400 i kg di rifiuti conferiti alla stazione ecologica dalle famiglie delle tre scuole partecipanti, pari a circa 34 kg per alunno, che hanno portato all’aggiudicazione di 300 euro e 40 risme di carta.
A beneficiarne, in particolare, è stata la Scuola Primaria “Edmondo De Amicis”, che ha vinto 236 euro e 31 risme, grazie al lodevole impegno di bambini e famiglie che hanno conferito in stazione ecologica oltre 5,7 tonnellate di rifiuti differenziati. A seguire, la Scuola Materna “S. Apollinare” si è aggiudicata 51 euro e 7 risme (oltre 1.367 chili i rifiuti differenziati conferiti) e la Secondaria di 1° grado “Oriani” 15 euro  e 2 risme (331 kg di rifiuti differenziati conferiti). "Sono risultati importanti che ci spingono a proseguire su questa strada, lavorando insieme alle istituzioni scolastiche e alle famiglie all’educazione ambientale, strettamente legata a quella civica in un paese che guarda al futuro", è il commento dell’assessore alle politiche ambientali e all’istruzione Marco Unibosi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento