Faenza, cattivi odori in Commissariato. La Lega: "C’e’ il rischio di scarichi clandestini nelle fogne"

E’ successo a Faenza, a San Silvestro, dove i cattivi odori nella zona hanno superato il livello di guardia

Miasmi tali da costringere dei poliziotti a recarsi al pronto soccorso e tali da causare la chiusura del commissariato per due ore. E’ successo a Faenza, a San Silvestro, dove i cattivi odori nella zona hanno superato il livello di guardia. “La situazione è insostenibile”, spiega il consigliere regionale della Lega Nord Andrea Liverani, che annuncia un’interrogazione alla Giunta. “Per risolvere questo problema - spiega l’esponente del Carroccio - non è bastato l’intervento congiunto di Vigili del Fuoco, Hera e Arpae, che hanno effettuato nuovi prelievi dai tombini. La Regione deve spiegarci come sia possibile che una zona in cui è presente una struttura come un commissariato di Polizia, con le fondamentali funzioni che deve svolgere, si trovi in condizione di invivibilità”. 

"Il caso si trascina da anni - prosegue Liverani -.  A nulla è servita nemmeno la chiusura di alcune condutture degli scarichi fognari del commissariato: i cattivi odori, secondo alcune testimonianze simili a quelli di diluenti e acetone, hanno di nuovo appestato l’area. “Aspettiamo i risultati dei nuovi prelievi, ma nel frattempo chiediamo alla Regione di attivarsi immediatamente, anche perchè avanzano timori su possibili scarichi clandestini, effettuati negli orari notturni. La situazione è nota da tanto tempo, ma non è mai stata affrontata seriamente dalle istituzioni. Non si può più rimandare".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti