Causa un incidente da ubriaco, poi viola le prescrizioni ai domiciliari: in manette

Continua senza sosta il controllo del territorio da parte dei Carabinieri della stazione di Castiglione di Ravenna

Continua senza sosta il controllo del territorio da parte dei Carabinieri della stazione di Castiglione di Ravenna, che nei giorni scorsi hanno rintracciato e arrestato un 48enne cervese, già noto alle forze dell'ordine, gravato da ordine di custodia cautelare in carcere. L’uomo, condannato dal Tribunale di Ancona poiché in stato di ebbrezza alcolica aveva causato un incidente stradale con feriti e ammesso a scontare la pena in regime di detenzione domiciliare, sarebbe stato più volte sorpreso dagli operanti a violare le prescrizioni impartitegli, continuando a bere smodatamente e sottraendosi ai programmi di recupero per alcolisti. L’Ufficio di Sorveglianza di Bologna, pertanto, ricevute le segnalazioni dei Carabinieri ha disposto la sua associazione in carcere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Cassa integrazione per tutti i lavoratori: la richiesta di Cmc al Ministero per far fronte alla crisi

  • Cronaca

    Tutti in campo con la divisa del Classe per l'ultimo saluto a Mister Evangelisti

  • Cronaca

    Una concorrente ravennate protagonista di "Avanti un altro!" su Canale 5

  • Cronaca

    Un attore ravennate nel telefilm con Jude Law: "All'inizio pensavo fosse uno scherzo"

I più letti della settimana

  • Forte terremoto, epicentro a Ravenna. Chiudono nidi, scuole e università

  • L'Ingv: "L'area colpita dal terremoto è ad alta pericolosità sismica"

  • Terremoto, vertice in Prefettura. L'Ingv: "A Ravenna sono possibili scosse fino a magnitudo 6"

  • "Ero obeso e triste, viaggiare mi ha salvato. Ho scelto di essere felice, ma mi mancano i cappelletti..."

  • Terremoto, epicentro a Lido di Dante. Maestri: "C'è qualche collegamento con le piattaforme?"

  • Esplosione nella pizzeria-kebab e vetrata in frantumi: paura in centro

Torna su
RavennaToday è in caricamento