Al via le iscrizioni ai centri estivi: tutte le informazioni

La programmazione delle attività prevede giochi, laboratori, attività sportive e due uscite settimanali, principalmente al mare

Da lunedì 20 maggio e fino al 7 giugno sono aperte le iscrizioni per la frequenza di bambini e bambine di età compresa tra i 6 e gli 11 anni nei centri ricreativi estivi, in funzione da giugno ad agosto. Il servizio è attivato dal Comune di Ravenna, assessorato al Decentramento, in collaborazione con la Cooperativa sociale “Progetto Crescita” nelle scuole: scuola primaria Torre in via Pavirani 15 - turni settimanali dal 17 giugno al 9 agosto; scuola secondaria primo grado Ricci Muratori in piazza Ugo La Malfa 1 - turni settimanali dal 24 giugno al 16 agosto; scuola primaria Cavina in via Bonifica 31 a Porto Fuori - turni settimanali dal 17 giugno al 9 agosto; scuola primaria Pascoli in via Ravaioli 11 a Sant'Alberto – turni settimanali dal 17 giugno al 26 luglio.

Grazie al contributo comunale per ogni bambino iscritto la quota settimanale ha un costo di 75 euro, comprensivo del pranzo. La programmazione delle attività prevede giochi, laboratori, attività sportive e due uscite settimanali, principalmente al mare. Le richieste di iscrizione vanno inoltrate agli uffici decentrati di: via Maggiore 120 – tel. 0544482043; via Berlinguer 11 – tel. 0544482815; via Aquileia 13 – tel. 0544482509 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12.30 e il martedì e giovedì dalle 14 alle 17; all’ ufficio decentrato di Sant'Alberto in via Cavedone 37 – tel. 0544485690 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13 – sabato dalle 8.30 alle 12.30.

Per garantire la migliore qualità dei tempi e degli interventi educativi, s'invitano le famiglie con minori diversamente abili, dai 6 ai 14 anni, a concordare, in base al regolamento vigente, il progetto di integrazione individuale. Dopo aver effettuato l'iscrizione, per ottenere l'operatore di sostegno, contattare il Servizio Diritto allo studio, via D'Azeglio, 2 – tel. 0544482046 – 0544482591. Per ricevere l'assistenza economica rivolgersi all'assistente sociale dell'ufficio decentrato di riferimento. Tutti i Centri ricreativi estivi aderiscono al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro: sostegno alle famiglie” deliberato dalla Giunta regionale dell'Emilia Romagna.

Come richiedere i contributi 

Da lunedì 20 maggio a venerdì 5 luglio è possibile presentare domanda per l'assegnazione di contributi a copertura del costo di frequenza dei Centri estivi aderenti al “Progetto conciliazione vita-lavoro” promosso dalla Regione Emilia-Romagna e finanziato dal Fondo Sociale Europeo, per bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni (nati dal 2006 al 2016) residenti nel Comune di Ravenna. Per ciascun bambina/o ragazza/o frequentante i CRE che hanno aderito al progetto è previsto un contributo fino a 84 euro a settimana (comprensivo del pasto se previsto).

Il contributo massimo erogabile è pari ad euro 336 e potrà essere riconosciuto per la frequenza: a 4 settimane nel caso in cui il costo settimanale di iscrizione sia uguale o superiore ad euro 84; di un numero superiore a 4 settimane nel caso in cui il costo settimanale di iscrizione sia inferiore a 84 euro (coprendo quindi un numero superiore di settimane o porzioni di settimane, fino ad un massimo ammissibile pari a 336 euro).

Il progetto è rivolto alle famiglie che al momento della presentazione della domanda siano in possesso di specifici requisiti, di seguito indicati e meglio dettagliati nell'Avviso pubblicato nella pagina del sito del Comune di Ravenna: Isee 2019 in corso di validità per prestazioni agevolate rivolte ai minorenni inferiore a 28mila euro; famiglie in cui entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) siano occupati comprese le famiglie nelle quali anche un solo genitore sia in cassa integrazione, mobilità oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio; famiglie in cui solo uno dei due genitori lavora in quanto l'altro genitore è impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini Isee.

La domanda deve essere presentata esclusivamente in modalità on-line nella pagina http://www.istruzioneinfanzia.ra.it/Servizi-on-line. Solo per le famiglie che non dispongano di mezzi propri è attiva una postazione assistita presso lo Sportello Unico Polifunzionale in viale Berlinguer 68 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13; il sabato dalle 8.30 alle 12.30; il martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30. Per usufruire di tale servizio é necessario prendere appuntamento telefonando ai numeri 0544482404 - 0544482376 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. Le famiglie che necessitano di informazioni in lingua, possono rivolgersi alla Casa delle Culture in piazza Medaglie d'Oro n. 4, il martedì e il giovedì dalle 9 alle 12 (referente Simona Ciobanu - tel. 0544591876) dove è possibile effettuare anche la domanda online. Si invitano le famiglie ad una attenta lettura dell'avviso dove sono descritti in maniera più dettagliata criteri e modalità di assegnazione del contributo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nubifragio nel ravennate: ancora alluvioni e danni alle coltivazioni

  • Cronaca

    Crolla una casa durante i lavori: tragedia evitata, intervengono i pompieri

  • Cronaca

    Tentano il furto al supermercato: fermate da un Carabiniere che stava facendo la spesa

  • Cronaca

    Degrado al centro sportivo: "Abbandonato tra amianto e vetri rotti"

I più letti della settimana

  • Tragico schianto alla rotonda dei Tre Ponti: l'impatto è fatale, muore una donna

  • Il maltempo non dà tregua: martedì chiudono tutte le scuole

  • Savio a rischio esondazione: "State ai piani alti o rifugiatevi nelle scuole"

  • Si schianta contro un palo e poi precipita in un fosso: in condizioni gravissime

  • Forte maltempo, i fiumi diventano 'furiosi' in tutta la Provincia

  • Crolla una casa durante i lavori: tragedia evitata, intervengono i pompieri

Torna su
RavennaToday è in caricamento