Cervia aderisce al Patto dei sindaci per il clima e l'energia: "L'impegno è un dovere collettivo"

Il patto definisce un rinnovato impegno al 2030 per condividere la visione di un futuro sostenibile con azioni per affrontare le sfide interconnesse come l'uso sostenibile dell'energia e il cambiamento climatico

Cervia ha aderito al “Patto dei sindaci per il clima e l'energia”. Il documento, presentato dall'assessore all'ambiente Michela Lucchi, è stato approvato all'unanimità dal consiglio comunale il 30 marzo. Il patto definisce un rinnovato impegno al 2030, per condividere la visione di un futuro sostenibile, a prescindere dalle dimensioni del comune o dalla sua ubicazione geografica, con azioni volte ad affrontare le tante sfide interconnesse come l’uso sostenibile dell’energia, la mitigazione delle cause e l’adattamento agli effetti del cambiamento climatico.

"Il Patto disciplina gli sforzi da intraprendere per la salvaguardia dell'ambiente e del clima. È importante sottolineare come l'impegno per fare fronte ai cambiamenti climatici sia un dovere di tutti noi, è una responsabilità collettiva. La partecipazione e l'apertura a questo percorso sono rivolte chiaramente a tutta la città, ai nostri partner esterni, alle associazioni, ai gruppi cittadini. È indispensabile una sensibilità diffusa nei confronti di tali tematiche e l'impegno deve essere complessivo, non solo delle istituzioni, ma di tutte le realtà del territorio e dei singoli cittadini".

Il patto pone come obiettivo quello di adottare misure concrete a lungo termine, che forniscano un contesto stabile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico per le generazioni presenti e per quelle future. I sindaci si prefiggono, come responsabilità collettiva, di costruire territori più sostenibili, attraenti, vivibili, resilienti e ad alta efficienza energetica. Il patto dei sindaci, inoltre, propone una portata globale, aprendo la partecipazione alle autorità locali di tutto il mondo e invitando i firmatari a condividere la loro visione, i risultati, l’esperienza e il know-how con gli enti locali e regionali all’interno dell’UE e oltre; aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili sui rispettivi territori, garantendo così l’accesso universale a servizi energetici sicuri, sostenibili e accessibili a tutti; accelerare la decarbonizzazione dei territori, contribuendo così a mantenere il riscaldamento globale medio al di sotto di 2°C; riduzione delle emissioni di CO2 di almeno il 40% entro il 2030.

L’iniziativa ha come quadro di riferimento il nuovo contesto della politica europea: il pacchetto 2030 su clima ed energia, la strategia di adattamento al cambiamento climatico adottata dagli stati membri dell’UE e la strategia dell’Unione dell’energia, che prevede la possibilità per l’ulteriore sviluppo del patto dei sindaci con la sua estensione al tema del cambiamento climatico. Per tradurre questi impegni politici in azioni e misure concrete, i sindaci firmatari si impegnano a preparare un inventario di base delle emissioni e una valutazione di rischi e vulnerabilità al cambiamento climatico; a presentare un piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima (PAESC) che delineerà le principali azioni per ridurre le emissioni di gas e per contrastare gli effetti e le criticità del cambiamento climatico, che dovrà poi essere approvato dal consiglio comunale entro 24 mesi dalla deliberazione di adesione al patto dei sindaci. Il piano è curato dalla società NIER ingegneria di Bologna, accreditata presso il MIUR – Ministero istruzione università e ricerca e la regione Emilia Romagna come laboratorio di ricerca, che ha già realizzato nel 2011 il bilancio energetico del comune di Cervia. Sulla base dei dati raccolti, NIER supporterà il comune nella scelta delle azioni da implementare per una riduzione progressiva delle emissioni e per l’adattamento climatico.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Dramma sulla Circonvallazione di Faenza: un morto in un terribile frontale contro un camion

    • Incidenti stradali

      Massa Lombarda, schianto all'incrocio: botta violenta e tre feriti

    • Cronaca

      Fiamme e fumo al porto: scoppia un incendio in un'imbarcazione

    • Cronaca

      Una folla "Infernale" per recitare in coro il sommo poeta - foto

    I più letti della settimana

    • Terribile schianto alla Mille Miglia, Ferrari piomba contro auto in svolta: feriti mamma e figlio

    • Tragedia in autostrada: nello schianto muoiono due uomini, un terzo è gravissimo

    • Tenta di bloccare il trattore senza controllo e resta travolto: muore sul colpo

    • Dramma sulla Circonvallazione di Faenza: un morto in un terribile frontale contro un camion

    • Faenza, tre nuovi autovelox: ecco dove sono stati installati

    • A14 a Faenza, weekend nerissimo: ancora uno schianto in autostrada - FOTO

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento