Cervia, lotta alle droghe: volontari incontrano gli studenti dopo la campanella

Un gruppo di grande valore che sta portando avanti con grande forza allo scopo di fare prevenzione per rendere la società migliore, per questo continueranno numerose attività di informazione totalmente gratuita

Con determinazione contro le droghe all’uscita delle scuole. Così i volontari Mondo Libero Dalla Droga erano a Cervia, hanno incontrato i ragazzi della scuola Alberghiera di  Piazzale Pellegrino Artusi, 3. Un gruppo di grande valore che sta portando avanti con grande forza allo scopo di fare prevenzione per rendere la società migliore, per questo continueranno numerose attività di informazione totalmente gratuita.

"Nella mattinata - dice un volontario - mentre distribuivamo il materiale informativo, alcuni ragazzi sono tornati a chiederci altri opuscoli ed erano molto interessati all’argomento, in quel momento mi sono chiesto: “sarebbe bello fare delle conferenze proprio dentro le scuole assieme ai docenti e familiari”. L’umanitario Ron Hubbard dice: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e le altre sostanze chimiche”".

Continua il volontario: "La nostra distribuzione viene fatta attraverso “La Verità sulla Droga” è una serie di tredici opuscoli illustrati contenenti informazioni vere sulle droghe più comunemente abusate, sono stati appositamente scritti per i giovani adolescenti, ma contengono fatti che anche gli adulti hanno bisogno di conoscere. È scritto in un linguaggio semplice, facile da capire. Queste informazioni spiegano gli effetti fisici e mentali della droga su di una persona. Racconta di storie vere di persone che hanno fatto uso di droghe e ne sono diventate assuefatte. Gli opuscoli sono mezzi d’informazione per tutti: adolescenti, genitori, insegnanti, avvocati, forze dell’ordine, animatori, specialisti nella prevenzione e nella riabilitazione dalla droga e per professionisti della salute".

"Ci teniamo evidenziare il problema alcol che consideriamo droga anch’essi, i giovani come i grandi ne fanno uso in quanto è legale e reperibile facilmente - evidenzia -. È classificato come un sedativo, che significa che rallenta le funzioni vitali che risulta nel farfugliare, in movimenti instabili, percezioni disturbate ed un’incapacità a reagire velocemente. Il modo in cui influenza la mente, viene meglio compreso come una droga che riduce la capacità di una persona di pensare razionalmente e distorce il suo giudizio. Sebbene sia classificato come sedativo, è la quantità di alcol consumato a determinarne l’effetto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La maggior parte delle persone bevono per il suo effetto stimolante, come una birra o un bicchiere di vino presi per “rilassarsi”. Ma se una persona consuma più di quello che il suo corpo può gestire, allora sente l’effetto sedativo dell’alcol. Comincia a sentirsi “stupido” o perde coordinazione e controllo. Gli incidenti automobilistici connessi all’alcol sono la seconda maggior causa di decessi adolescenziali negli Stati Uniti e in Italia i giornali parlano spesso di persone che guidano con un tasso alcolemico molto superiore alla norma con avvenimenti inattesi, per lo più con effetti dannosi e drammatici e addirittura con decessi. Non serve alcuna droga per divertirsi", conclude.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tuffano in mare, vengono risucchiati dalle onde: tre vengono salvati, uno perde la vita

  • Manda una foto al compagno, poi scompare: trovata morta escursionista ravennate

  • Tragico incidente stradale in Campania: muore una donna ravennate

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Una folla commossa per l'ultimo saluto a "Titta": in tanti davanti alla camera mortuaria ravennate

  • Michelle Hunziker dà la scossa all'estate di Cervia, in 500 per "Iron Ciapet"

Torna su
RavennaToday è in caricamento