Vita spezzata a soli 17 anni: investitore denunciato per omicidio colposo

Per il giovane investitore - anche lui molto giovane (20 anni da compiere tra qualche giorno), di Savignano - è partita una segnalazione in Procura per il reato di omicidio colposo

Nessuna guida in stato di ebbrezza o uso di droghe, nessun elemento per far supporre un uso disinvolto dello smartphone alla guida, vera e propria piaga degli ultimi anni come pericolo sulle strade. Resta quindi una dinamica da ricostruire sulla base delle regole del Codice della strada, un'operazione che sta portando a termine la Polizia Stradale di Forlì e che permetterà di individuare le responsabilità del tragico incidente, ma che poco inciderà sulla costernazione lasciata dalla morte del cesenate Christiano Rigoni, 17 anni ancora da compiere, deceduto in un tragico incidente domenica pomeriggio su via del Confine, nei pressi di Montaletto di Cervia.

Per il giovane investitore - anche lui molto giovane (20 anni da compiere tra qualche giorno), di Savignano - è partita una segnalazione in Procura per il reato di omicidio colposo. Un atto dovuto quando di mezzo c'è un decesso. La denuncia è approdata in Procura a Ravenna, dato che quel tratto di strada segna il confine tra Cesena e Cervia e quindi tra le province di Forlì-Cesena e Ravenna. L'incidente si è consumato nella semicarreggiata lato mare e quindi considerata in territorio ravennate. 

L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di domenica, intorno alle 14, a Montaletto di Cervia in via del Confine, in una porzione di rettilineo in corrispondenza di via Visdomina. Il giovane, in sella a una moto Ktm si è scontrato con un'auto, una Mercedes condotta dal 20enne di Savignano. Nell'urto il minorenne è sbalzato dal mezzo, rovinando sull'asfalto. Immediato l'intervento dei sanitari del 118, con un'ambulanza e l'auto col medico a bordo, ma per il ragazzo nn c'era più nulla da fare. Entrambi i mezzi procedevano nella stessa direzione, da Pisignano verso Cesenatico, l'auto dietro la moto 125. La due ruote è stata colpita dalla Mercedes mentre si trovava sull’incrocio di via Visdomina, secondo le ipotesi per effettuare una svolta a sinistra.

La vittima, che viveva in centro a Cesena assieme alla famiglia, stava raggiungendo la famiglia al mare a Cesenatico. Lascia due fratelli. In tanti lo ricordano sui social network come un bravo ragazzo, un "puro", con una gran luce, allegro e positivo, secondo i tanti aggettivi usati dagli amici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

Torna su
RavennaToday è in caricamento