Morirono in un tragico incidente: Savio ricorda il dramma di tre giovani carabinieri

Da allora i cittadini di Savio si sono stretti intorno ai loro Carabinieri, esprimendo sentimenti di commossa partecipazione, umana sensibilità e condivisione di valori

Ricordato sabato mattina il 19esimo ° anniversario della tragica morte di tre giovani Carabinieri. Nella parrocchia “San Severo Vescovo” di Savio di Ravenna è stata celebrata la Santa Messa, officiata dal parroco don Silvio Ferrante. Alla sobria funzione erano presenti i familiari delle tre giovani vittime, Francesco Balsamo per il Comune di Cervia, ed una nutrita rappresentanza di Carabinieri in servizio ed in congedo della Compagnia Carabinieri di Cervia – Milano Marittima. Dopo il rito religioso sono stati deposti due cuscini floreali al monumento dedicato all’Arma dei Carabinieri inaugurato nell'ottobre del 2015 e sul luogo del tragico incidente. Era il 6 maggio 1998 quando l’auto di servizio dei tre militari, che stavano rientrando alla stazione di Savio dove erano effettivi, venne travolta sulla strada Statale Adriatica da un veicolo proveniente dalla direzione opposta, scontrandosi frontalmente. A seguito dell’impatto i Carabinieri Stefano Piccioni, 22enne di Perugia, Eugenio Cinelli, 26enne di Roma, e Simone Pascucci, 27enne di Pesaro, persero la vita sul colpo. Da allora i cittadini di Savio si sono stretti intorno ai loro Carabinieri, esprimendo sentimenti di commossa partecipazione, umana sensibilità e condivisione di valori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento