Con le donazioni la casa per anziani regala agli ospiti la pet therapy e la musicoterapia

Sono state tante negli ultimi mesi le dimostrazioni d’affetto in favore della casa residenza e centro diurno Tarlazzi-Zarabbini di Cotignola

Sono state tante negli ultimi mesi le dimostrazioni d’affetto in favore della casa residenza e centro diurno Tarlazzi-Zarabbini di Cotignola da parte di amici, familiari degli ospiti e aziende del territorio.

Il ringraziamento che parte dalla responsabile della Struttura, da tutto il personale e dal Consorzio Solco Ravenna e le sue associate è quindi estremamente sentito: “Le donazioni sono gesti d’amore che, nelle strutture come la nostra, fanno la differenza, perché ci permettono di alzare gli standard d’accoglienza e offrire servizi e iniziative sempre più innovativi e propedeutici al benessere dei nostri ospiti - sottolinea Nicoletta Vitali, Coordinatrice della Struttura - È ammirevole in particolare la sensibilità che mostrano le tante famiglie, colpite da un lutto, che destinano a favore della struttura le offerte raccolte in memoria del loro congiunto scomparso. Proprio grazie alle iniziative di privati cittadini e familiari di nostri ospiti, nel corso del 2019 siamo riusciti ad acquistare nuovi ausili per la prevenzione della non autosufficienza (sedute basculanti, numerosi materassi antidecubito) e a mettere in calendario nuove attività di animazione e momenti di aggregazione: il Progetto Cinema, la Pet Therapy e il progetto di Musicoterapia, solo per citare alcuni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un ringraziamento particolare va inoltre  all’associazione “Il Cenacolo”, che ha organizzato una cena di beneficenza i cui proventi sono stati utilizzati dalla Tarlazzi-Zarabbini per acquistare una seggetta basculante e un elettrocardiografo. Le associazioni Motoclub e Vita cuore vivo (alla quale aderiscono anche i medici di base di Cotignola) hanno raccolto i fondi per la donazione del defibrillatore, presente presso la struttura ma a disposizione di tutta la popolazione. Infine, la Fonderia Morini di Cotignola anche quest’anno, come i precedenti, ha omaggiato la casa residenza con un’importante fornitura di panettoni e pandori che gli anziani ospiti hanno gustato durante le feste natalizie. “A tutte queste persone e realtà associative e aziendali che ci dimostrano costantemente grande sensibilità, affetto e solidarietà, vanno i nostri più sentiti ringraziamenti", conclude Vitali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Il cuore grande dei romagnoli: vacanze in campeggio gratis per medici e infermieri

  • Coronavirus, tra le ultime vittime anche una donna di 38 anni

Torna su
RavennaToday è in caricamento