Maxi sequestro della Municipale tra borse, teli, bigiotteria e occhiali

I controlli sono stati svolti a Lido Adriano e Lido di Savio: in particolare gli agenti hanno controllato alcune auto in uso ad ambulanti abusivi in spiaggia, individuate a seguito di mirate attività informative ed investigative svolte dal personale della Polizia Municipale

Foto Massimo Argnani

Prosegue la lotta della Polizia Municipale contro il commercio abusivo sul arenile ed anche nelle vie di accesso alle località balneari. Sono nove le persone fermate, di nazionalità senegalese e marocchina, di cui sei sono state deferite per violazione delle norme sull’immigrazione ed una denunciata per falso e ricettazione. Sono stati effettuati 2 sequestri di merce per un valore di circa 13.000 euro. I controlli sono stati svolti a Lido Adriano e Lido di Savio: in particolare gli agenti hanno controllato alcune auto in uso ad ambulanti abusivi in spiaggia, individuate a seguito di mirate attività informative ed investigative svolte dal personale della Polizia Municipale. 

In particolare sono stati sottoposti a sequestro 55 articoli contraffatti di note marche consistenti in borse, pochette borselli, portafogli, cinture, maglie, pantaloni, giubbini e scarpe per un valore di circa 3mila euro e teli, costumi, bigiotteria e occhiali per un valore di stimato di 10mila euro, 9 verbali contestati, pari ad oltre 5mila euro ciascuno, per commercio abusivo. Gli interventi, al quale hanno concorso una ventina di unità, principalmente appartenenti al gruppo antiabusivismo, appositamente formato per tale attività, unitamente ad altri colleghi degli Uffici Polizia Commerciale, Mare, Polizia Giudiziaria, Emergenza e Sicurezza stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

Torna su
RavennaToday è in caricamento