Abusivismo commerciale, controlli sui litorali: sanzioni per oltre 13mila euro

Sono stati elevati 13 verbali, pari ognuno a circa a 1.000 euro, ad ambulanti che hanno violato la specifica Delibera del sindaco di Ravenna, che vieta il commercio in forma itinerante all'interno della città e nelle località balneari

Sono già 20 gli interventi antiabusivismo svolti dall'inizio di maggio dagli agenti della Polizia Municipale di Ravenna sul litorale ravennate. Sono scaturiti sei sequestri a carico di altrettante persone (4 cittadini senegalesi e 2 italiani), che vendevano merce varia (bigiotteria, borse, ombrelli ed articoli di abbigliamento), ai quali veniva contestata anche la prevista sanzione pari ad oltre 5.000 euro ciascuno; 9 rinvenimenti di merce abbandonata da extracomunitari, consistente principalmente in chincaglieria.

Sono stati elevati 13 verbali, pari ognuno a circa a 1.000 euro, ad ambulanti che hanno violato la specifica Delibera del sindaco di Ravenna, che vieta il commercio in forma itinerante all'interno della città e nelle località balneari. Tali violazioni sono state rilevate a Punta Marina Terme, in via Lungomare Colombo, a venditori di prodotti alimentari (i cosiddetti "paninari"), in viale Europa e via Monti, a venditori di frutta e vasi ornamentali, in via Cavour e via Bassano Del Grappa, a commercianti di fiori; verifiche spesso ripetute proprio per scongiurare che un'autorizzazione per vendita ambulante si trasformi, di fatto, in vendita a posto fisso. 

Altre sanzioni sono state contestate a titolari di esercizi commerciali e pubblici esercizi in varie località balneari. Nello specifico, a Lido di Savio e Porto Corsini, per aver pubblicizzato l'attività senza la prescritta autorizzazione dell'ente proprietario della strada (verbale pari ad oltre 400 euro); a Lido Adriano, il titolare di un pubblico esercizio  è stato multato con tre diversi verbali, per un ammontare di oltre 1.200 euro, per aver effettuato un intrattenimento musicale senza la necessaria certificazione di impatto acustico, per mancata esposizione degli orari di apertura ai clienti e per non aver apposto nel locale il cartello di divieto di fumo, come prevede la normativa.

Confesercenti Ravenna ringrazia "il corpo di Polizia Municipale, così come le altre Forze dell’Ordine, per l’attività di contrasto che stanno portando avanti nei confronti dei fenomeni di abusivismo commerciale che nella stagione estiva si moltiplicano sia in città che sul litorale. Impedire questi episodi, che spesso non assurgono agli onori della cronaca, resta fondamentale perché è proprio da qui che si parte nel riaffermare la cultura della legalità e del rispetto delle regole, dove i commercianti onesti e professionali non dovrebbero essere vittima di concorrenze sleali a abusivismi dilaganti. Una società equa lo è quando non ci sono prevaricazioni ma anche quando tutti fanno il proprio dovere: invitiamo quindi anche la clientela a non acquistare prodotti da abusivi, siano essi lungo la spiaggia o lungo le strade del territorio come nelle abitazioni private".

"Ricordiamo che i venditori di frutta, piante, fiori ai lati delle strade e di panini e piadine negli stalli di parcheggio sul lungomare, non sono praticamente mai autorizzati e svolgono quindi a tutti gli effetti una professione abusiva, danneggiando il commercio legale. Il commercio itinerante, tramite autonegozi e furgoni, non è infatti mai consentito all’interno della città, al di fuori dei mercati, lungo le strade provinciali e statali - come viale Europa, via Trieste o via Canale Molinetto - e sui lungomari, tranne che negli spazi autorizzati (molto rari e identificati da un posteggio apposito) - prosegue l'associazione di categoria -. Per questo motivo ribadiamo ai cittadini di non acquistare da questi soggetti ma anzi di segnalare sempre la loro presenza alla Polizia Municipale. Per questo è importante che i controlli continuino e siano una costante durante tutta l’estate e oltre, affinché il nostro sia un territorio più sano e sicuro per tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • Raffinati ed eleganti: ecco i ristoranti più romantici di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento