Nuovi controlli anti-abusivismo: sequestrati in spiaggia gelati, cocco e teli

A Lido di Classe è stato fermato un 47enne marocchino, trovato a vendere sull’arenile demaniale bottiglie di acqua e gelati

Nuovi controlli della Polizia Municipale di Ravenna finalizzati a contrastare l'abusivismo commerciale sull'arenile a Lido di Classe, Punta Marina Terme e Casalborsetti Le operazioni, nelle quali sono stati impiegati oltre dieci agenti, alcuni in borghese e altri in divisa, hanno consentito di procedere al sequestro di fette di cocco pronte alla vendita, gelati, bottiglie di acqua e teli mare. In particolare a Lido di Classe è stato fermato un 47enne marocchino, trovato a vendere sull’arenile demaniale bottiglie di acqua e gelati. Le bottiglie di acqua e i gelati, sequestrati, erano trasportati, a tracolla, per la vendita all’interno di un contenitore in polistirolo.

A Punta Marina Terme prima e a Casalborsetti successivamente sono stati rintracciati due uomini dediti al commercio abusivo itinerante di cocco. Gli uomini, italiani, uno residente a Ravenna l’altro in provincia di Napoli, sono stati avvistati e fermati nei pressi del bagno Kuta e del bagno Ventaglio. Sono stati sottoposti a sequestro complessivamente circa 10 chili di cocco a fette, pronte per la vendita, e i rispettivi contenitori di plastica. Mentre il personale della Pm redigeva gli atti di sequestro del cocco, sopraggiungevano dalla spiaggia nel primo caso un cittadino di nazionalità senegalese e nel secondo marocchino i quali ponevano in vendita teli mare.

I venditori abusivi sono stati immediatamente fermati dagli agenti della Polizia Municipale e la merce sequestrata. "Nel ribadire che le azioni di contrasto alle varie forme di vendita abusiva proseguiranno, secondo piani prestabiliti, anche nei prossimi giorni, si invita la cittadinanza a non acquistare prodotti, alimentari e non, posti in vendita sull’arenile demaniale - afferma l'amministrazione comunale -. Per quanto concerne i prodotti alimentari si rammenta che i venditori abusivi vengono sanzionati anche ai sensi della vigente normativa sull’igiene e sanità per mancanza dei requisiti necessari alla tutela della salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale da favola a Cervia e Milano Marittima con 140 abeti e illuminazioni fantastiche

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Le azdore romagnole insegnano come fare tagliatelle e strozzapreti e finiscono sul 'Sunday Times' - VIDEO

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Tra strozzapreti e cappelletti: tanti ristoranti ravennati nella Guida Michelin 2020

  • Fissata la riapertura del Mercato Coperto: ristoranti, bar e anche un supermercato

Torna su
RavennaToday è in caricamento