Coronavirus, dalle associazioni sportive una donazione per l'ospedale: "Uniti ce la possiamo fare"

Alcune società sportive faentine del settore running/bike/triathlon hanno deciso di organizzare una prima raccolta di fondi da donare all’Ausl Romagna

Alcune società sportive faentine del settore running/bike/triathlon hanno deciso di organizzare una prima raccolta di fondi da donare all’Ausl Romagna, per fare fronte all’acquisto dei presidi sanitari essenziali per chi sta in prima linea nell'Ospedale di Faenza. Le società che hanno partecipato a questa raccolta fondi, ciascuna in relazione alle proprie possibilità, sono state Leopodistica, Atletica 85 Faenza, 100 km del Passatore, Avis Ciclismo, Faenza Triathlon, Società Ciclistica Faentina, Overcome Team e Gpa Brisighella, riuscendo a raccogliere complessivamente 5.300 euro in favore dell’Ausl Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In un certo senso, vuole anche essere una risposta alle ultime tendenze ad additare gli sportivi come persone poco inclini a rispettare le limitazioni - spiegano dalle associazioni - Se ci può essere stata confusione per tanti sportivi su cosa era possibile o meno fare, legata anche all’accavallarsi rapido e incalzante di norme, le società sportive faentine vogliono però lanciare un segnale forte di impegno e di serietà nell’affrontare questa situazione. Il rispetto delle regole, d’altronde, nello sport e nella vita, oltre che la continua ricerca del miglior stato di salute, è da sempre al primo posto dei valori portati avanti dalle società sportive coinvolte. Anche questa collaborazione per aiutare a fronteggiare l’emergenza fa parte della missione sociale delle organizzazioni coinvolte, nella miglior tradizione dello sport che è fatto di competizione, ma soprattutto di amicizia e solidarietà. Superata la fase di emergenza, le energie costrette e inespresse troveranno nuove forme per esprimersi. Un “Festival del movimento", guidato dal motto "Lo sport fa tanto bene", è già nelle idee delle società sportive locali. Una giornata con attività di corsa e bici per la raccolta fondi per attività commerciali messe in ginocchio dall’emergenza sanitaria e per le necessità primarie utili a far ripartire, nel modo migliore, il tessuto sociale locale. Chi fa sport lo sa da sempre, uniti ce la possiamo fare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento