Coronavirus, la Consar dona macchinari per la respirazione assistita all'ospedale

Il valore complessivo è di 54mila euro. I dispositivi sono stati ordinati e saranno consegnati prima possibile alle strutture sanitarie del territorio di Ravenna

Il consiglio di amministrazione e il comitato esecutivo della cooperativa di autotrasportatori Consar hanno deciso di donare all’Ausl Romagna due macchine per la respirazione assistita. Il valore complessivo è di 54mila euro. I dispositivi sono stati ordinati e saranno consegnati prima possibile alle strutture sanitarie del territorio di Ravenna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo deciso di agire perché ci sentiamo fortemente colpiti da questa situazione. In quanto cooperatori abbiamo quindi ritenuto doveroso dare il nostro contributo al fine di aiutare persone che in questo momento sono in grande difficoltà e rischiano la vita", dice il presidente di Consar, Veniero Rosetti. "È particolarmente significativo - dice il presidente di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti - che questo gesto di solidarietà venga da un consorzio cooperativo di autotrasportatori: un settore indispensabile per garantire continuità all’economia, ai servizi e agli approvvigionamenti i cui operatori, gli autisti in primo luogo, al pari di quelli che operano in prima linea nelle strutture sanitarie e sociali, si stanno impegnando al massimo con grande spirito di sacrificio e abnegazione. A loro va quindi il nostro più vivo ringraziamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Presunto ordigno bellico: divieto di accesso ad una delimitata zona di spiaggia a Marina di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento