Mascherine 3D e tecnologie innovative: azienda al lavoro per battere il Coronavirus

Succede a Massa Lombarda, dove la Wasp che sta sperimentando la stampa di questi dispositivi di protezione in bio materiale. Ma ci sono anche altre idee in cantiere

La richiesta di mascherine per proteggersi dal Coronavirus non si placa, anzi: tra personale medico, forze dell'ordine e cittadini la domanda di dispositivi per difendersi dal contagio ha ormai raggiunto proporzioni enormi. E così nasce da un'azienda romagnola, la Wasp di Massa Lombarda, l'idea di realizzare mascherine stampate in 3D con l'utlizzo di bio materiale.

Per affrontare la crisi Coronavirus e la carenza di mascherine sono arrivati aiuti e donazioni di dispositivi di protezione dall'estero, tutorial sul web e in tv, mentre a Lido di Savio una donna regala modelli fatti in casa. Va ricordato, però, che non tutti i tipi di mascherine sono efficaci allo stesso modo al contenimento del Covid-19. Ed è proprio questo problema che la Wasp cerca di superare, creando un modello di mascherina efficace per la difesa contro il virus e facilmente riproducibile.

"Attualmente il settore ricerca e sviluppo sta portando a termine la sperimentazione", spiegano dall'azienda, e probabilmente si avranno maggiori dettagli già nelle prossime settimane. La Wasp fa sapere che il progetto, una volta portato a termine, sarà messo a disposizione di chiunque intenda replicarlo, rispettando la filosofia open source della ditta, "in modo che altre aziende possano lavorare e forse anche migliorare ciò che abbiamo fatto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma questa non è l'unica novità che la Wasp ha in cantiere per dare un aiuto concreto alla lotta contro il Coronavirus. L'azienda, attiva fin dalla sua nascita nello sviluppo di oggetti e tecnologie sanitarie, fa sapere che al momento c'è "almeno un'altra idea in fase di sperimentazione". Oltre a questo, l'azienda di Massa Lombarda continua a lavorare a pieno ritmo rispettando tutte le misure di sicurezza imposte dal decreto: stanno pervenendo infatti parecchie richieste dall'estero, soprattutto per quanto riguarda le stampanti per il settore industriale e per la produzione di oggetti di grandi dimensioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento