Coronavirus, parte una raccolta fondi per l'ospedale: "Ma attenti ai truffatori"

L'Ausl Romagna specifica che non ha mai inviato, e non invia, persone al domicilio per richiedere donazioni

Sono in tanti, aziende, associazione e comuni cittadini che vogliono aiutare ospedali e operatori sanitari, in prima linea contro il Coronavirus. Chi desidera donare denaro direttamente all'Ausl Romagna può utilizzare le seguenti coordinate bancarie: AZIENDA USL DELLA ROMAGNA - INTESA SAN PAOLO - IBAN: IT34W0306913298100000300064 - Tesoreria AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE DELLA ROMAGNA,  precisando nella causale una eventuale motivazione per la donazione, oppure utilizzare l’allegato modulo MRPA38_01) e le modalità ivi  riportate.

MRPA38_01 (Rev4) Donaz Denaro (Modulo1B) - COVID19-2: indicazioni per effettuare una donazione di denaro mediante bonifico bancario. Le voci fondamentali sono: le generalità di chi effettua il versamento; la somma; l'indicazione della Unità Operativa alla quale la somma di denaro si vuole destinare oppure in generale all'Ospedale; l'ambito territoriale dell'Unità Operativa o dell'Ospedale (es Forlì, Cesena, Rimini, Ravenna ecc);  se si vuole destinare la somma ad un acquisto specifico oppure si lascia libera la decisione agli organi competenti dell'AUSL, in questo caso non c'è bisogno di indicare nulla.

ll modulo compilato dovrà essere inviato ad uno dei seguenti indirizzi: elisabetta.montesi@auslromagna.it; donazioni@auslromagna.it
E' stata aggiunta, in evidenza sul modulo, l'indicazione di specificare nella causale del versamento la dicitura "EMERGENZA SANITARIA CORONAVIRUS" per il monitoraggio della procedura di donazione. 

Chi intende donare beni - MRPA38_04 (Rev4) donazione Beni Mobili Onlus-Ditta-2: donazioni di beni Le voci fondamentali  da compilare sono: generalità di chi dona;  il valore del bene donato; l'indicazione della Unità Operativa alla quale si vuole destinare; l'ambito territoriale dell'Unità Operativa o dell'Ospedale (es Forlì, Cesena, Rimini, Ravenna ecc); eventuali schede tecniche e altre informazioni di ciò che si dona

E' stata aggiunta, in evidenza sul modulo, l'indicazione di specificare nella motivazione della donazione la dicitura "EMERGENZA SANITARIA CORONAVIRUS" per il monitoraggio della procedura di donazione. Il modulo compilato dovrà essere inviato  all'indirizzo inventario.alberghieri.fo@auslromagna.it o direttamente a giovanni.freschi@auslromagna.it e a davide.caspoli@auslromagna.itIn caso di donazione di attrezzature sanitarie, il modulo con le schede tecniche possono essere anche anticipate al Dott Stefano Sanniti  (email: stefano.sanniti@auslromagna.it)
 
Chi invece intende attivare raccolte fondi, o le abbia già attivate è pregato di contattare l'Azienda  prima di attivare la campagna, per concordarne le modalità, utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: elisabetta.montesi@auslromagna.it anche al fine  di coordinare il lavoro e di cercare di evitare truffe. A questo fine si precisa inoltre che l’Azienda non ha mai inviato, e non invia, persone al domicilio per richiedere donazioni per il Coronavirus ne per nient'altro. Eventuali iniziative illegali che fossero verificate saranno perseguite con la massima decisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento