Ravennati dal cuore grande: tutte le donazioni e le raccolte fondi per l'emergenza Coronavirus

Sono tantissimi i cittadini che in questi giorni di piena emergenza Coronavirus hanno deciso di destinare una donazione per sostenere il mondo della sanità. Ma sono diverse anche le raccolte fondi che sono state aperte

Sono tantissimi i cittadini - pubblici, privati, aziende, società sportive e associazioni - che in questi giorni di piena emergenza Coronavirus hanno deciso di destinare una donazione per sostenere il mondo della sanità. Ma sono diverse anche le raccolte fondi che sono state aperte per cercare di raccogliere soldi da destinare agli ospedali del territorio.

Le donazioni

Ha commosso tutti i ravennati la generosissima donazione della Eurocompany di Russi, che ha elargito ben 500mila euro all'Ausl Romagna per l'acquisto di tecnologie per le terapie intensive. Generosa anche la donazione della Tampieri, che ha destinato 150mila euro agli ospedali di Ravenna, Faenza e Lugo. Agrintesa ha donato 150mila euro alla Protezione Civile. La Bcc ha disposto invece una donazione di 120mila euro agli ospedali di Ravenna, Forlì e Imola. Così come la donazione da 100mila euro di Laura Pausini, che ha deciso di sostenere il comitato regionale dell'Emilia-Romagna della Croce Rossa Italiana. Generosissima la donazione dell'azienda di Lavezzola Surgital, che ha destinato 100mila euro all'ospedale di Lugo. La Bcc della Romagna Occidentale ha donato ben 65mila euro agli ospedali di Lugo, Faenza e Imola. Diverse associazioni faentine hanno devoluto 51mila euro agli ospedali di Ravenna, Lugo e Faenza. Terremerse ha destinato 50mila euro all'ospedale Santa Maria delle Croci.

I notai del distretto di Ravenna hanno donato 27.398 euro all'Ausl Romagna. L'Avis provinciale ha donato fondi e dispositivi per la protezione per un valore di 25mila euro. Crédit Agricole Italia e Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza hanno stanziato 24.000 euro all'ospedale di Faenza. Le comunità islamiche della Bassa Romagna hanno raccolto 22.670 euro per l'Ospedale di Lugo. L'azienda Distillerie Mazzoni di Sant'Agata sul Santerno ha invece deciso di donare 20mila euro all'ospedale di Lugo 'Umberto I'; così come sono 20mila anche i fondi destinati all'Ausl da parte di due cooperative. Sempre di 20mila euro è la donazione di Terre Cevico all'ospedale di Lugo. Il Comitato cittadino per l'anziano - centro sociale Il Girasole di Alfonsine ha donato 20mila euro all'ospedale Santa Maria delle Croci. La cooperativa Cab Terra, invece, ha donato 10mila euro all'ospedale di Ravenna. La Diocesi ha invece donato al nosocomio ravennate 15mila euro. Alcune associazioni dei migranti, diversi cittadini stranieri e italiani e varie realtà ravennati hanno raccolto 10.500 euro per l'ospedale di Ravenna. La Cab Massari di Conselice ha donato 10.000 euro alla Ausl Romagna. Anche il centro sociale di Cervia ha donato 10mila euro all'ospedale di Ravenna. L'azienda Linea Alimentare Aresu ha donato 10mila euro per l'emergenza.

Ma le donazioni arrivano anche... da lontano: è il caso dell'imprenditore cinese che ha deciso di donare 1000 kit diagnostici per il Coronavirus all'Ausl. E sempre "dalla Cina", o meglio da un gruppo di imprenditori cinesi, sono arrivate in regalo ben 5000 mascherine. Una donazione di saturimetri è arrivata invece all'Ausl da parte della Cna di Faenza. La Glomex Marine Antennas ha donato 3.000 mascherine all’ospedale di Ravenna. Il negozio cinese di Russi Yong Fa ha donato ai propri cittadini mille mascherine. L'Ancri, insieme alla Madel, ha donato 150 bottiglie di gel disinfettante all'Ordine dei medici di Ravenna. La Consar, invece, ha donato all’Ausl Romagna due macchine per la respirazione assistita da 54mila euro. L'associazione Insieme per Massa 2000 ha donato 200 mascherine alla struttura per anziani 'Manuela Geminiani'.

I cacciatori ravennati hanno donato 6000 euro per la creazione del 'Covid Hospital' a Lugo; è di seimila euro anche la donazione all'ospedale di Ravenna dell'associazione "Allergie... Odv Latex-Nichel", e quella dell'Auser di Ravenna all'ospedale lughese. L'azienda Evoluzione Servizi ha donato 6000 euro all'Ausl Romagna. Le associazioni sportive faentine hanno donato 5200 euro all'ospedale di Faenza. L'Udi Massa Lombarda ha donato 5000 euro all'ospedale Umberto I. La Ocm srl di Fusignano ha donato 5000 euro al Covid Hospital di Lugo. Il gruppo Ottima ha destinato 5000 euro al Santa Maria delle Croci, mentre la squadra di rugby Passatelli ha raccolto 4300 euro per l'ospedale di Ravenna. Una donazione da 4000 euro all'ospedale di Lugo è stata effettuata da diverse associazioni sportive. L'associazione culturale Casa delle Aie Cervia e il gruppo culturale Civiltà Salinara di Cervia hanno deciso all'unanimità di donare la somma di 4.000 euro. I soci del Lions Club Russi, invece, hanno deciso di devolvere la somma di 3500 euro a favore dell'ospedale di Ravenna. Il Circolo Velico Ravennate ha deciso di destinare 3000 euro a favore della Ausl Romagna. Anche il Mercatino della Solidarietà ha donato 3000 euro all'ospedale di Lugo. Il Comitato per la sicurezza stradale ha donato 3000 euro all'ospedale di Ravenna. 

L'associazione culturale Khatmyatou ha destinato 2500 euro all'Ausl della Romagna. Alcune associazioni di Cotignola hanno raccolto 2200 euro per l'Ausl Romagna. E' di duemila euro, invece, la donazione dell'associazione 'Tutti per la scuola' per il nosocomio lughese; così come è di duemila euro la donazione dei panificatori ravennati all'ospedale Santa Maria delle Croci e quella dei Giovani Democratici per la Protezione Civile. Il sindacato Esercenti Macellerie ha voluto donare la somma di duemila euro a favore dell’ospedale di Ravenna. L'associazione senegalesi di Ravenna ha donato 2000 euro all'ospedale Santa Maria delle Croci.

L'Anfi di Lugo ha donato 1500 euro al Covid Hospital. La Pro Loco di Cotignola ha donato 1500 euro per l'acquisto di macchinari e dpi. Il Pd di Faenza ha donato 1500 euro alla Pubblica Assistenza. La scuola Capucci di Lugo ha donato 1490 euro alla Protezione Civile. Il Rotaract Club Ravenna ha elargito 1300 euro alla Pubblica Assistenza di Ravenna. Gli arbitri di calcio della sezione Aia di Ravenna hanno raccolto 1300 euro per l'ospedale di Ravenna, mentre i dipendenti di Ravenna Farmacie hanno destinato una donazione, di mille euro, al fondo per l'emergenza Coronavirus della nostra Ausl. Mille euro all'ospedale sono stati donati anche dal centro sociale La Quercia, mentre altri mille euro sono stati donati nati da Legambiente. Il centro sociale All'Abbondanza di Bagnacavallo ha donato mille euro all'ospedale di Lugo. L'Anmig ravennate ha donato mille euro all'ospedale, il circolo tennis “Suzanne Lenglen 2” ha donato mille euro all'Ausl della Romagna. L'Anpi di Lugo ha donato mille euro all’ospedale Umberto I. Il centro sociale "Il Cotogno" di Cotignola ha donato 500 euro all'Ausl Romagna, mentre l'asd Cotekino off road ha donato 500 euro all'ospedale Santa Maria delle Croci. Dal cuore grande dei ravennati, poi, sono arrivate all'ospedale donazioni per ben 108mila euro.

E c'è anche chi, invece, ha deciso di aiutare nel momento dell'emergenza con donazioni più... particolari: è il caso della pizzeria 'Al Borgo Nuovo' di Ravenna, che ha consegnato gratuitamente la cena a medici e infermieri del pronto soccorso dell'ospedale di Ravenna. Lo chef del ristorante di Faenza 'La Voglia matta', invece, ha donato cibo e pizze a chiunque fosse in condizioni di bisogno. Donazioni di fondi e mascherine sono arrivate da imprenditori e associazioni a Russi. I Rotary club hanno poi donato all'ospedale un videolaringoscopio portatile.

Le raccolte fondi

Tantissimi anche quelli - privati cittadini, società sportive o associazioni - che hanno deciso di lanciare delle raccolte fondi a sostegno del sistema sanitario. E' il caso di Falco Caponegro e Samuele De Luca, che hanno aperto una raccolta a favore dell'ospedale di Ravenna. La raccolta fondi è raggiungibile a questo link. Il sindaco di Ravenna Michele de Pascale ha lanciato una raccolta fondi per costruire un fondo per portare generi alimentari alle persone in difficoltà. Stessa cosa è stata fatta dall'Unione dei comuni della Bassa Romagna.

Sono stati invece gli studenti del liceo Gregorio Ricci Curbastro di Lugo e dell'intero Polo Tecnico ha creare una raccolta fondi per l'ospedale 'Umberto I' di Lugo, destinato a diventare "Covid hospital". E' possibile effettuare una donazione a questo link. Le studentesse del liceo scientifico di Ravenna, invece, hanno lanciato la raccolta fondi "Per abbracciarci domani". Stessa cosa ha fatto l'Istituto Oncologico Romagnolo, aprendo una piattaforma di crowdfunding (www.insiemeachicura.it).

Si è fissata invece l'obiettivo di 50mila euro, da destinare all'ospedale Santa Maria delle Croci, la raccolta promossa dal Nuovo Villaggio del Fanciullo. Si può sostenere la raccolta facendo una donazione a questo link. Anche l'associazione 'Cuore e territorio' ha avviato una raccolta di donazioni per il Santa Maria delle Croci: è possibile effettuare un bonifico presso Cassa di Risparmio Ravenna – Iban IT02F0627013100CC0000027952 (causale: donazione per coronavirus). Il Tennis club Faenza ha lanciato una raccolta fondi per l'ospedale di Faenza.

Anche la Regione Emilia-Romagna ha dato la possibilità a chiunque voglia di dare un contributo per la gestione dell'emergenza sanitaria legata al Coronavirus, versando sul conto corrente della Protezione Civile regionale. L'Iban è IT69G0200802435000104428964, causale: Insieme si può: l'Emilia-Romagna contro il Coronavirus. La direzione dell'Ausl Romagna poi, nel mettere in guardia i cittadini dalle truffe, specifica che per effettuare donazioni in denaro all'Ausl è possibile utilizzare le seguenti coordinate bancarie: Azienda Usl della Romagna - Intesa San Paolo - Iban: IT34W0306913298100000300064 - Tesoreria Azienda unità sanitaria locale della Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tante le raccolte fondi promosse dalle società sportive: come quella, per la Pubblica Assistenza di Ravenna, lanciata dalla Consar. O anche quella del Ravenna Fc per l'ospedale ravennate e, infine, quella del Ravenna Runner Club sempre a favore dell'ospedale. Farà una donazione all'Ausl per ogni acquisto online, invece, l'azienda Julian Fashion di Milano Marittima. Mentre il Comune di Cervia ha avviato una raccolta fondi per le persone in difficoltà. La Round Table 38 di Faenza ha poi lanciato una raccolta fondi per l'Ausl Romagna. Il coordinamento del volontariato di Cervia, in collaborazione con l’assessorato ai servizi cociali del comune di Cervia ha attivato un conto corrente per raccogliere fondi a favore di persone che si trovano in urgente difficoltà economica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La schianto è impressionante e non lascia scampo ad un 53enne: ennesima tragedia sulle strade

  • Colto da un malore fatale mentre guida: camionista perde la vita

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Il caso era stato segnalato a "Chi l'ha visto?", trovata l'anziana allontanatasi da Milano

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Sbatte il tappeto e cade giù dal terrazzo: la corsa al Bufalini con l'eliambulanza

Torna su
RavennaToday è in caricamento