Modifiche agli orari, critiche ad Ambra e Trenitalia: "Inopportuno farlo durante le feste"

La giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna si è attivata per correggere le criticità emerse dalle modifiche che sono state apportate al servizio di trasporto pubblico locale

“Ambra e Trenitalia non hanno rispettato l’impegno di informare correttamente gli utenti del trasporto pubblico locale, soprattutto quelli del servizio ferroviario, sulla tratta Lavezzola-Faenza”. La giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna si è attivata per correggere le criticità emerse dalle modifiche che sono state apportate al servizio di trasporto pubblico locale, in particolare per quanto riguarda gli aumenti tariffari. L’ipotesi di riorganizzazione della linea ferroviaria Lavezzola/Lugo/Faenza - precedentemente gestita da Trenitalia in parte con corse svolte da treni (4) e in parte con corse svolte da bus sostitutivi (13) - ha origine dalla richiesta della Regione Emilia-Romagna - Servizio Mobilità urbana e Tpl di valutare una trasformazione dei servizi svolti con autobus sostitutivi in servizi regolari extraurbani di Tpl del bacino della provincia di Ravenna da inserire all’interno del contratto di servizio che l’agenzia Ambra gestisce con la società Mete (Start, Coerbus, Coop Riolo, Sac).

La cosa si è concretizzata il 24 dicembre scorso, con decorrenza immediata. A causa della concomitanza con le festività, le informazioni divulgate da Ambra e Trenitalia non sono poi arrivate in modo capillare sugli utenti, specialmente per quanto riguarda gli studenti. “Ambra e Trenitalia, nell’attivare le modifiche durante le festività natalizie, non hanno tenuto conto dei propri utenti, determinando nei loro confronti una grave quanto prevedibile carenza comunicativa - hanno dichiarato i sindaci dell’Unione -. A fronte delle migliorie del servizio, vi sono modifiche che creano notevoli disagi per i pendolari: non solo gli aumenti tariffari, che chiederemo che vengano azzerati, ma anche la dislocazione delle fermate degli autobus lontano dalle stazioni ferroviarie in alcuni paesi”. I consiglieri regionali Mirco Bagnari e Manuela Rontini si sono attivati per sottoscrivere un "question time", ovvero una interrogazione a risposta immediata da sottoporre al Consiglio regionale dell’Emilia-Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

continua nella pagina successiva ====> LA SITUAZIONE ATTUALE

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

Torna su
RavennaToday è in caricamento