Denunciato dopo le minacce al cognato: la figlia cerca vendetta ma si becca una denuncia

L'uomo aveva afferrato un coltello e lo aveva puntato contro il cognato, minacciandolo di sgozzarlo

È il caso di dire "parenti serpenti". I Carabinieri di Borgo Urbecco, nel corso di un'indagine iniziata a giugno, hanno denunciato una 52enne faentina per furto in abitazione e danneggiamento aggravato.

L'episodio sospetto 

Le indagini dei militari sono iniziate a giugno, quando un 63enne di Faenza si è presentato in caserma perchè, di ritorno da un weekend fuori città con la moglie, aveva trovato il giardino devastato, con diverse fioriere rovesciate e alcune mancanti. Dopo essere entrato in casa, poi, l'amara sorpresa: qualcuno aveva abbassato l'interruttore del contatore esterno interrompendo la fornitura di energia elettrica. Di conseguenza l'uomo aveva trovato tutto il cibo contenuto nel frigorifero sciolto, scongelato o andato a male ed era stato costretto a gettare tutto.

La lite col coltello

A seguito della denuncia verso ignoti presentata dal 63enne, i Carabinieri hanno iniziato a indagare cercando quale potesse essere il movente, vista la particolarità del caso che sembrava a tutti gli effetti un dispetto o una vendetta. I militari sono così risaliti a un episodio accaduto a maggio, un mese prima, quando nella stessa proprietà erano intervenuti i Carabinieri a seguito di un litigio tra il 63enne e il suo vicino di casa, nonché cognato. Tra i due, infatti, non correva del buon sangue e litigavano spesso, anche per ragioni di natura patrimoniale dovute a delle eredità contese. Quel giorno la discussione era stata particolarmente violenta, al punto che il cognato 77enne aveva afferrato un coltello e lo aveva puntato contro il vicino, minacciandolo di sgozzarlo. Nella villetta bifamiliare erano intervenuti i Carabinieri che avevano denunciato il 77enne per minacce aggravate dall'uso di arma da taglio.

La vendetta

Risalendo a quell'episodio di violenza i Carabinieri hanno raccolto elementi a sufficienza tali da dimostrare che la figlia del 77enne, una faentina di 52 anni, per vendicarsi della denuncia presa dal padre si era introdotta nell'abitazione dello zio casa e aveva causato il danno, interrompendo la fornitura di energia elettrica, distruggendo il giardino e impossessandosi di quattro fioriere. La donna è stata denunciata per danneggiamento aggravato e furto in abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento