Deposito sul Candiano: "Una grande innovazione, ma solo se ci sarà serietà"

Marcello Faustino di Popolo della Famiglia Ravenna commenta il progetto di deposito costiero di gnl (gas naturale liquefatto) proposto dalla società Pir Petrolifera italo rumena

E' stato annunciato lunedì l'incontro pubblico che si svolgerà lunedì 17 sul progetto di deposito costiero di gnl (gas naturale liquefatto) proposto dalla società Pir Petrolifera italo rumena. "Il primo potenziale problema - commenta in proposito Marcello Faustino di Popolo della Famiglia Ravenna - potrebbe essere che l’impianto, essendo abbastanza grande e contenendo metano liquefatto a una temperatura sotto i 160 gradi, potrebbe evocare qualche timore di pericolo d’incendio di sversamento di liquido altamente gelante. E’ un'ipotesi davvero relegata a casi apocalittici. Il secondo è che l’impianto sarà a circa 500 metri in linea d’aria dalle zone abitate di Marina di Ravenna e Porto Corsini, dunque, nell’eventualità di un incidente del genere, potrebbero essere messi in pericolo anche gli abitanti della zona. Crediamo sia improbabile: altri casi di incidenti minori sarebbero solo a rischio e pericolo di chi vi ci lavora, vista la grandezza dell’area dove è posto l’impianto e le misure di sicurezza che la Pir ha dichiarato di mettere in atto. Infine, potrebbe rappresentare un rischio particolarmente a cuore degli abitanti della zona quello ambientale (questo tipo di impianto è inquinante? e se si quanto?): tuttavia il gnl ha un bassissimo impatto ambientale rispetto al gasolio. Gli impianti di questo tipo sono progettati proprio per non inquinare le acque in virtù di elevate protezioni per eventuali sversamenti e valvole che regolano e limitano al massimo lo sfogo dei gas in eccesso".

"Il Gnl è una grande opportunità per uno sviluppo più sostenibile del Porto di Ravenna - conclude Faustino - sarebbe una grande possibilità di rilancio commerciale e per la cantieristica navale, che potrebbe convertire e costruire navi a gnl. Saremo presenti al dibattito pubblico di lunedì prossimo; auspichiamo questo grande salto tecnologico, ma questa importante opera potrà essere realizzata soltanto se verrà garantita grande serietà da parte di tutti gli attori coinvolti e se l’impianto sarà gestito secondo elevati standard di qualità, sicurezza e controllo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

  • Sbanda con l'auto e finisce contro la colonnina del metano: Vigili del fuoco al lavoro

  • In arrivo nuovi box velox sulla strada teatro di incidenti mortali

Torna su
RavennaToday è in caricamento