Discarica Tre Monti: "La Regione dia tempi certi sulla rimozione dei rifiuti"

La discarica di Imola - che insiste anche sul territorio di Riolo Terme - dopo la sentenza del Consiglio di Stato dello scorso aprile ha cessato la propria operatività

"Visto che la giustizia amministrativa ha da tempo messo la parola fine alla scellerata esperienza della discarica Tre Monti, la Regione dovrebbe fornire tempi certi sulla rimozione delle oltre 140mila tonnellate di rifiuti portati in via Pediano anche dopo la sua chiusura, oltre che sull’eventuale bonifica definitiva del sito". È la richiesta avanzata da Silvia Piccinini, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, all’interno di un’interrogazione presentata alla giunta regionale riguardo alla situazione della discarica Tre Monti di Imola - che insiste anche sul territorio di Riolo Terme - che, dopo la sentenza del Consiglio di Stato dello scorso aprile, ha cessato la propria operatività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Purtroppo, i nodi ancora da sciogliere attorno a questa discarica restano ancora molti – spiega Piccinini – a cominciare dal destino della montagna di rifiuti che sono arrivati in via Pediano negli ultimi tempi. Per circa un anno e fino allo stop imposto dall’annullamento all’autorizzazione allo smaltimento al Tar Bologna, sono stati conferiti una notevole quantità di rifiuti, circa 140.000 tonnellate, in gran parte speciali, provenienti da tutta Italia. Quello che i cittadini si chiedono è quali siano le tempistiche per la rimozione di questi rifiuti e a quali altri impianti saranno destinati. Crediamo che siano domande del tutto legittime a fronte di ormai cinque mesi dalla sentenza del Consiglio di Stato. Così come sarebbe opportuno sapere se la Regione ha intenzione o meno di mettere mano alla bonifica di tutta l’area".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

Torna su
RavennaToday è in caricamento