Distributori automatici vietati in zona stazione: il Tar respinge il ricorso di un negoziante

Il Tar Emilia-Romagna si è pronunciato in merito a un ricorso contro l’ordinanza del sindaco sul divieto di erogazione al pubblico di alimenti e bevande tramite distributori in locali privi della presenza di responsabili

Il Tar Emilia-Romagna si è pronunciato in merito a un ricorso contro l’ordinanza del sindaco del 4 febbraio scorso sul divieto di erogazione al pubblico di alimenti e bevande tramite distributori in locali privi della presenza di responsabili o preposti nella zona della stazione. Il ricorso era stato presentato dal titolare di un distributore automatico.

“È stata confermata – dichiara il sindaco de Pascale – la legittimità e la validità della strategia dell’amministrazione comunale, che è costituita da un insieme di azioni che vanno dalla promozione della socialità, alla definizione di regole e ordinanze tali da prevenire l’insorgenza di elementi di degrado, alle attività di repressione, e che nel suo complesso sta trasformando la zona della stazione da un’area che ha visto in passato la presenza di molti problemi di ordine pubblico, a un quartiere residenziale e turistico che nei prossimi anni riacquisterà la sua piena identità”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento