Liquami organici in acqua: scatta il divieto temporaneo di balneazione

Il divieto è da ritenersi valido fino all’emissione di un nuovo rapporto di prova da parte di Arpae che attesti il rientro dei valori del parametro nei limiti previsti dalla legge

Immagine di repertorio

E’ stata emessa giovedì sera un'ordinanza sindacale di divieto di balneazione nel tratto di mare ricompreso tra i 500 metri a nord e a sud della foce del torrente Bevano. Il provvedimento si è reso necessario per motivi igienico-sanitari, dopo che il campionamento delle acque da parte di Arpae-st ha evidenziato la presenza di elevate quantità di liquami di origine organica causate da uno sversamento accidentale (in tutte le altre zone costiere esaminate, invece, la qualità dell'acqua è risultata "eccellente"). Il divieto è da ritenersi valido fino all’emissione di un nuovo rapporto di prova da parte di Arpae che attesti il rientro dei valori del parametro nei limiti previsti dalla legge.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Si scontra con un'auto e cade dalla Vespa: in gravi condizioni

  • Cronaca

    60 minuti per uscire dall'Inferno di Dante: enigmi e misteri in una 'escape room' da brividi

  • Cronaca

    Rubano in negozio e aggrediscono i commessi a colpi di catena: rapinatori in manette

  • Cronaca

    Controlli sui mezzi pesanti: la Polizia denuncia un camionista

I più letti della settimana

  • Impressionante schianto, auto accartocciata da un camion contro il muro di una casa

  • Violento schianto all'incrocio: uomo in condizioni gravissime

  • Rifiutano la scuola e vivono chiusi in camera: a Ravenna segnalati 24 'Hikikomori'

  • Quali sono le dieci migliori pizzerie di Ravenna? La classifica di Tripadvisor

  • Apre un nuovo negozio d'abbigliamento in centro storico: e cerca personale

  • Il nuovo velox fisso sull'Adriatica inizia a fare le multe: ecco cosa si rischia

Torna su
RavennaToday è in caricamento