homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Al setaccio con i cani antidroga, raffica di controlli: denunciato giovane spavaldo

Nella fitta rete dei controlli è finito anche un cittadino tunisino di 36 anni, con precedenti in materia di stupefacenti, che non aveva ottemperato l'ordine del Questore di lasciare il suolo Italiano e pertanto è stato denunciato.

Intensificati i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Ravenna, con un impiego massivo di pattuglie e l’ausilio delle unità cinofile del reparto specializzato di Bologna. Otre ai classici posti di blocco, è stata monitorata tutta l’area dei giardini Speyer. Centinaia i veicoli fermati con identificazione di conducenti e passeggeri, perquisizioni e controlli, tutto per passare al setaccio ogni persona di passaggio sulle strade del ravennate: il bilancio è di tre persone denuncia, una segnalata in Prefettura, oltre al sequestro di un quantitativo significativo di droga, da sempre problematica sentita da tutti i cittadini residenti in zona Stazione ferroviaria.

GIOVANE SPAVALDO - Un ragazzo, poco più che maggiorenne, ravennate ma di origini dell’est residente a Lido Adriano, è stato sottoposto a controllo e fin da subito ha tradito un certo nervosismo, che si è poi tramutato in un rifiuto secco di esibire documenti o fornire le proprie generalità; probabilmente, non comprendendo la gravità della situazione, ha mantenuto addirittura un atteggiamento spavaldo, dichiarando di non ricordare il proprio nome. I Carabinieri, potendo riscontrare anche un alito vinoso, hanno deciso di sottoporre il giovane ad una perquisizione personale, il cui esito ha spiegato finalmente il motivo di tanto nervosismo malcelato dalla tracotanza: all’interno del giubbotto da lui indossato, precisamente nella tasca anteriore sinistra all’altezza del petto, è stato rinvenuto un involucro di una nota marca di tabacco, contenente sostanza stupefacente.

E' stata inoltre rinvenuta anche la carta d’identità. Visto l’atteggiamento del ragazzo e la quantità di marijuana rinvenuta, circa 30 grammi, che era certamente eccessiva per poterla giustificare con un uso personale, si è proceduto anche alla perquisizione domiciliare: sono stati posti sotto sequestro due coltelli ed un bilancino di precisione, utilizzato per confezionare la droga da spacciare. Sempre in tema di stupefacenti, soprattutto grazie all’ausilio delle unità cinofile dei Carabinieri di Bologna, è stata ritrovata, dietro al vano motori dei condizionatori di un condominio di via Gradenigo, una confezione contenente 5 grammi circa di marijuana e alcune dosi di cocaina, tutto posto sotto sequestro: con ogni probabilità si trattava di un “imbosco”, ossia un punto di appoggio per un pusher dove lasciare la droga in attesa di un cliente.

AUTOMOBILISTA DENUNCIATO - Grave anche l’atteggiamento tenuto un quarantenne italiano, al quale è stata sequestrata l’auto dopo il suo rifiuto di sottoporsi al controllo; i militari infatti, dopo aver fatto accostare il veicolo, si sono resi conto che il conducente aveva tutti i sintomi di una persona avvezza all’utilizzo di droga. Nonostante i Carabinieri richiedessero all’uomo spiegazioni sul suo stato evidente di confusione, deducibile dai discorsi obnubilati e dalla lentezza dei riflessi, quest’ultimo non solo ha rifiutato di fornirne, ma ha anche opposto resistenza all’accompagnamento in ospedale per gli accertamenti necessari a stabilire l’effettivo utilizzo di sostanze stupefacenti. Anche se la perquisizione non ha permesso di rinvenire droga, probabilmente già totalmente consumata, l’uomo è stato denunciato ai sensi del previsto articolo del Codice della strada e la macchina sequestrata. Anche un 23enne albanese è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana, ma viste le modalità di confezionamento e la modesta quantità è stato segnalato all’Ufficio territoriale di Governo per tutte le sanzioni amministrative del caso. Nella fitta rete dei controlli è finito anche un cittadino tunisino di 36 anni, con precedenti in materia di stupefacenti, che non aveva ottemperato l’ordine del Questore di lasciare il suolo Italiano e pertanto è stato denunciato. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      L'ennesima sciagura stradale si porta via il collaboratore del Ravenna Calcio Enzo Plazzi

    • Incidenti stradali

      Inversione a U azzardata: fidanzati carambolano sull'asfalto

    • Cronaca

      La terra trema una decina di secondi: il forte terremoto in centro Italia scuote anche il ravennate

    • Cronaca

      Lavori all'incrocio killer quasi terminati: ancora alcune settimane di attesa

    I più letti della settimana

    • La terra trema una decina di secondi: il forte terremoto in centro Italia scuote anche il ravennate

    • L'ennesima sciagura stradale si porta via il collaboratore del Ravenna Calcio Enzo Plazzi

    • In arrivo venti freddi e forti temporali: scatta l'allerta di protezione civile

    • Travolge un'anatra, cappotta e viene colpito da un'auto: era sotto l'effetto della cocaina

    • Ubriachi picchiano i figli in strada davanti ad una folla di turisti: denunciati

    • Via Naviglio si conferma maledetta, terribile schianto: gravissimo un 51enne

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento