E' morto il 'galantuomo della Repubblica' Enrico Bartoletti: fissati i funerali

Mingozzi: "Ci ha lasciato proprio il 9 febbraio, anniversario di quella Repubblica Romana, tra i primi a celebrarla ogni anno"

E' deceduto a 98 anni Enrico Bartoletti, fondatore della cooperazione repubblicana, a lungo presidente dell'Associazione ravennate del Fante, reduce dal fronte russo nel 1943, di fede mazziniana e iscritto al Pri fin dal 1945.

Tra i fondatori dell'Acmar, della Uil e dell'Agci, lo ricorda Giannantonio Mingozzi che in Comune gli consegnò la medaglia d'onore del 150 dell'unità d'Italia per il suo impegno civico e il suo spirito patriottico: "Ci ha lasciato proprio il 9 febbraio, anniversario di quella Repubblica Romana, tra i primi a celebrarla ogni anno. Bartoletti è stato protagonista della cooperazione laica e repubblicana a Ravenna e in Italia, apprezzato come galantuomo della Repubblica, come lo abbiamo sempre chiamato, coraggioso interprete anche delle novità che ha costruito nella cooperazione; un repubblicano appassionato che per tutta la sua vita ha difeso doveri e diritti come pochi altri".

Il funerale si svolgerà lunedì alle 13.30 presso la Camera mortuaria dell'ospedale civile di Ravenna, con partenza poi per il cimitero di Cannuzzo di Cervia, sua frazione di origine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento