Faenza, al via l'abbattimento e la sostituzione degli alberi malati

Durante l'intervento via Vittorio Veneto non sarà chiusa al traffico, la viabilità subirà però qualche disagio per il restringimento della carreggiata stradale

Nell'ambito dell'intervento di sostituzione degli alberi che sono in precario stato vegetativo e quindi pericolosi per la pubblica incolumità,  martedì mattina nizierà l'abbattimento degli alberi malati di via Vittorio Veneto a Faenza. I lavori cominceranno sul lato destro della strada, da via degli Insorti fino alla rotonda di via Oberdan, per proseguire poi sull'altro lato con direzione contraria. In totale saranno abbattuti 119 alberi che presentano, quasi nella totalità, attacchi di funghi parassiti del legno, sia nell'apparato radicale sia nelle ramificazioni in quota. Per questi motivi è alto il grado di probabilità che un albero o parti di esso possano cedere e creare così danni anche di grossa entità a persone e cose. Alcuni alberi saranno invece salvati, in quanto dalle valutazioni effettuate è emerso che non presentano problemi di stabilità. Gli alberi abbattuti verranno sostituiti con altrettanti della specie Quercus cerris (cerro). Durante l'intervento via Vittorio Veneto non sarà chiusa al traffico, la viabilità subirà però qualche disagio per il restringimento della carreggiata stradale.

"Gli interrogativi sono tanti - commentano dal Movimento 5 stelle faentino - Perchè non c'è stata una informativa adeguata, prima di tutto rivolta agli abitanti delle zone interessate? L'amministrazione fa ampio ricorso alla comunicazione "preventiva", anche per progetti importanti (magari poi non realizzati): perchè non ricorrervi anche in questo caso? Ancora: perchè un intervento così esteso? Le piante sono malate o a fine vita; tutte? Com'è stato accertato? Ancora più desolante è il momento in cui è stato fatto il taglio degli alberi: inizio estate. Non era possibile intervenire uno o due mesi più tardi? Non era possibile scaglionare gli abbattimenti, intervenendo, per esempio, su un solo lato delle strade e non su entrambi contemporaneamente? E da ultimo: quando e come si prevede di mettere in sito i nuovi alberi? Cosa ci salverà da ulteriori interventi così invasivi? La manutenzione ordinaria? Aspettiamo la risposta alla nostra interpellanza. Questo intervento avrà senz'altro finalità condivisibili ma, come al solito, le modalità di attuazione sono deludenti. Di certo anche questi episodi pongono l'accento sulla gravità di una mancanza cronica per il Comune di Faenza (e ora anche per l'Unione dei comuni della Romagna faentina), già da noi segnalata in diverse occasioni: quella di un regolamento e di un piano del Verde Urbano. Un regolamento, ormai presente nella maggioranza dei comuni italiani anche a noi limitrofi, che si ponga come obiettivo quello di costituire uno strumento atto alla disciplina e alla regolamentazione del verde, sia esso pubblico o privato, relativamente a tutto il territorio comunale. Nonostante le segnalazioni arrivate da più parti anche in questi ultimi anni e nonostante ce ne sia già uno che giace nei cassetti del Comune da tempo (che ha ispirato quello dei comuni limitrofi e da cui si potrebbe partire), l'amministrazione non ha mai preso provvedimenti seri e reali per colmare questa importante lacuna, causa principale di tante problematiche che si ripresentano puntualmente. Ne prendiamo nuovamente atto, consapevoli che ce ne occuperemo noi dopo il 2019".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Cade mentre lavora al porto e si frattura il cranio: operaio in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento