Faenza inaugura la nuova sezione della materna 'Charlot'

Lunedì 16 settembre prossimo, in concomitanza con l’apertura del nuovo anno scolastico, sarà inaugurata alla scuola elementare Carchidio di via Forlivese la nuova sezione della scuola dell’infanzia “Charlot”

Foto di repertorio

Lunedì 16 settembre prossimo, in concomitanza con l’apertura del nuovo anno scolastico, sarà inaugurata alla scuola elementare Carchidio di via Forlivese la nuova sezione della scuola dell’infanzia “Charlot”, portando così da 39 a 40 le sezioni delle scuole dell’infanzia statali nella nostra città.

Alla breve cerimonia, programmata con inizio alle ore 10.00, interverranno il sindaco Giovanni Malpezzi, l’assessore ai lavori pubblici Claudia Zivieri, l’assessore alle politiche giovanili e ai servizi all’infanzia Maria Chiara Campodoni e la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Carchidio-Strocchi Marta Saragoni.

Dopo i saluti delle autorità, saranno gli stessi bambini a tagliare tutti insieme il nastro della nuova sezione.
I lavori del primo stralcio funzionale del progetto di razionalizzazione degli spazi del complesso Carchidio-Strocchi, finalizzati al miglioramento e all'adeguamento degli spazi della scuola primaria e all'inserimento di tre classi di scuola dell'infanzia (al piano terra del fabbricato storico), sono stati ultimati da poco.

L’intervento era iniziato nello scorso mese di maggio, con la ristrutturazione dell'ex appartamento del custode presso la scuola media Strocchi, al piano primo. A inizio luglio in tali locali erano stati trasferiti tutti gli uffici dell'istituto comprensivo Carchidio-Strocchi. In parallelo sono state ricollocate all'interno del fabbricato della scuola Carchidio alcune attività della scuola primaria svolte al piano terra, dotandole di spazi adeguati e riorganizzandone allestimenti e arredi (biblioteca, aula di pittura, sala polifunzionale).

A fine giugno erano poi iniziati i lavori di ristrutturazione di una parte dei locali del piano terra da destinare alla scuola dell'infanzia, adeguandoli alla nuova destinazione d'uso.
Nel dettaglio si è proceduto alla rifacimento completo del servizio igienico collocato nell'angolo nord-est del fabbricato, ora dotato di 4 wc per i bambini (oltre al bidet e a due lavabi). Inoltre nel vano sono stati ricavati il servizio igienico, lo spogliatoio per il personale e il ripostiglio per i materiali di pulizia. Le due aule adiacenti sono state dotate di controsoffitti fonoassorbenti e completamente ritinteggiate, inoltre sono stati adeguati alla nuova destinazione d'uso gli impianti, ponendo particolare attenzione al risparmio energetico mediante interventi sull'impianto di riscaldamento finalizzati a permetterne l'attivazione solo quando necessario.

Il resto del piano terra sarà ancora utilizzato nell'anno scolastico 2013-2014 dalla scuola primaria per il servizio di pre-scuola e dopo-scuola e come mensa, in attesa dei nuovi spazi per tali attività, che saranno disponibili ad avvenuta ultimazione dell'ampliamento del fabbricato della scuola media, in corso di costruzione.
Grazie all'assegnazione di due nuove insegnanti statali presso la scuola materna Charlot e al contributo economico del Comune di Faenza per le attività di sorveglianza e pulizia, la terza sezione della scuola dell’infanzia sarà attivata prima, dando così risposta alla carenza di posti che in questi ultimi anni aveva portato alla formazione di lunghe liste di attesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento