You Tribe: l'Isia di Faenza dice 33 e festeggia a suon di sfilate di moda

Due giorni di sfilate di moda, videomapping e aperitivi a base di food design, questo il menù imbandito dall'ISIA di Faenza per festeggiare il suo trentatreesimo compleanno

Due giorni di sfilate di moda, videomapping e aperitivi a base di food design, questo il menù imbandito dall'ISIA di Faenza per festeggiare il suo trentatreesimo compleanno. You Tribe – Own your subculture, questo il titolo della due giorni, partirà venerdì 4 ottobre, alle 21, con la sfilata degli abiti degli studenti del corso di fashion design. «Quest'anno – spiega la professoressa Stefania Bertoni – abbiamo lavorato sulle subculture, declinando lo stile delle tribù giovanili in abiti fortemente personalizzati.

Il tutto seguendo lo spirito e le metodologie di lavoro recycled». I ragazzi ISIA hanno aperto gli armadi e i cassetti della memoria dei propri genitori, o dei propri nonni, riscrivendo gli immaginari dei tempi che furono. Così sono nati abiti ispirati, giusto per fare un esempio, alla cultura hippy o a quella dei mods. «Gli studenti hanno utilizzato le suggestioni di queste subculture contaminandole con la proprie passioni, fatte di musica, cinema e moda». In fondo lo spirito recycled, ovvero prendere un vecchio abito lavorandolo per dargli nuova vita, viene in questo caso applicato anche alle subculture che hanno fatto la storia del ventesimo secolo per poter dire: «e ora qualcosa di completamente diverso».

La citazione cinefila non deve essere considerata un caso, ché al termine della sfilata verrà proiettato sui muri di Palazzo Mazzolani, «Il senso del design» un racconto ironico nato dal lavoro degli studenti del corso di videomaking dell'ISIA, pensato per la tecnologia del videomapping. «Il videomapping – racconta il docente Andrea Pedna – ti dà la possibilità di utilizzare qualsiasi superficie come display e nuovi display significano nuove possibilità di linguaggi video». Questo approccio ha dato vita a un filmato di divulgazione ludica sul design. Gli spettatori saranno portati all'interno della progettazione industriale da un buffo anchorman, in un viaggio ricco di citazioni e provocazioni, fino a immaginare cosa sarebbe il mondo se non esistessero i designer e il loro senso della vita.

Sabato 5 ottobre si parte alle 21 con la replica de «Il senso del design» preludio ideale al party_dj set che animerà il giardino di Palazzo Mazzolani. La due giorni è inserita nel programma di KART, la settimana del contemporaneo. Per ulteriori informazioni chiamare lo 0546/22293, oppure visitare il sito www.isiafaenza.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Il cuore grande dei romagnoli: vacanze in campeggio gratis per medici e infermieri

Torna su
RavennaToday è in caricamento