Fanno razzia di portafogli e cellulari in discoteca: arrestate due donne

Sono state sentite le vittime di furto e una delle donne ha ammesso che, mentre stava ballando, ha notato due donne che ballavano lì vicino e all’improvviso la borsa era sparita

Nel corso di un servizio preventivo del territorio la pattuglia del Norm della Compagnia Carabinieri di Faenza si è portata in una discoteca di Castel Bolognese, dove il personale della sicurezza ha avvicinato i Carabinieri segnalando che probabilmente all’interno erano appena stati consumati dei furti.

Mentre stavano entrando all’interno della sala da ballo, l’attenzione dei due militari è stata catturata da due donne che contemporaneamente stavano uscendo correndo in direzione del parcheggio. L’atteggiamento delle due donne ha destato sospetto e gli operanti da quel momento non hanno mai perso di vista le due, che sono entrate all’interno di una Opel Corsa. I due Carabinieri hanno raggiunto l'auto e il conducente, un 68enne, ha riferito di non conoscere le due donne e che le due si erano sedute in macchina senza la sua autorizzazione chiedendo un passaggio per Imola. Le due donne fermate dai Carabinieri hanno assunto subito un atteggiamento nervoso. Una volta scese dalla macchina una delle due, una 46enne, ha tentato di disfarsi di un portafogli di colore marrone buttandolo sotto l’auto sulla quale si trovavano. Dal controllo del portafogli, tramite i documenti presenti all’interno, si è riusciti a rintracciare la proprietaria dello stesso. Si è quindi proceduto con la perquisizione personale e veicolare e le due donne sono state trovate in possesso di un paio di cellulari, una carta bancomat e una Postepay per i quali non sono riuscite a fornire una giustificazione plausibile. Nel frattempo sono stati individuati i rispettivi aventi diritto dei cellulari e titoli/effetti rinvenuti, proprietari che sono stati invitati a presentare denuncia. Sono state sentite le vittime di furto e una delle donne ha ammesso che, mentre stava ballando, ha notato due donne che ballavano lì vicino e all’improvviso la borsa era sparita.

Sentito il pm di turno, le due donne sono state arrestate essendosi configurata la quasi flagranza di reato per furto aggravato continuato in concorso. Hanno trascorso la notte in cella e il giorno seguente hanno avuto il rito direttissimo. L’arresto è stato convalidato e il Gip ha disposto il divieto di dimora in provincia di Ravenna per entrambe. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento