A Cervia grande rievocazione della Liberazione con mezzi della Seconda Guerra Mondiale

L'ingresso a Cervia ha visto protagonisti rari veicoli dell'epoca incluso cingolati, corazzati, ambulanze, jeep, moto ed una suggestiva ricostruzione degli accadimenti storici

“La matti­na del 22 ottobre 1944 alle ore 6, in una giornata piovosa, le avanguardie canadesi entra­no a Cervia assieme ai partigiani. Viene dato l’annuncio alla popolazione, suonando a stormo la campana del comune, ed è un riversarsi di gente in piazza Garibaldi per accogliere i liberatori”. Domenica è stata una giornata memorabile in ricordo della liberazione di Cervia. In Piazza Garibaldi a cura della Gotica Romagna si è svolta una rievocazione storico didattica della “Liberazione di Cervia” con veicoli e  mezzi risalenti alla seconda guerra mondiale ed equipaggi d’epoca. L'ingresso a Cervia ha visto protagonisti rari veicoli dell'epoca incluso cingolati, corazzati, ambulanze, jeep, moto ed una suggestiva ricostruzione degli accadimenti storici grazie ai quaranta figuranti con vestiti d’epoca.

Ad accogliere la sfilata il Corpo bandistico “Città di Cervia” che poi ha accompagnato il tradizionale Corteo per la deposizione delle corone alle lapidi del centro storico. Le iniziative proseguono nei prossimi giorni. Lunedì alle 8.30  deposizione corone sui cippi del territorio cervese; giovedì alle 21 al Palazzo comunale in Piazza XXV aprile, ci sarà presentazione del libro “Diario di prigionia” di Nello Forlivesi alla presenza di Giampietro Lippi, presidente Anpi Cervia e lo storico Mario Proli (a cura dell’Associazione culturale “Menocchio”). Chiude il programma sabato alle 14,30 "Una pedalata fra amici fra le opere di difesa militare lasciate a Cervia dai tedeschi”, organizzata dal gruppo ciclistico “Aquilotti” e alla presenza dell'l’assessore Bianca Maria Manzi. Il ritrovo è in programma in Piazza Garibaldi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Tra strozzapreti e cappelletti: tanti ristoranti ravennati nella Guida Michelin 2020

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

Torna su
RavennaToday è in caricamento