Si fotografano bici per contrastare i furti

Visto il successo ottenuto prosegue l'iniziativa "Fotografiamoci la bicicletta". Un'idea sviluppata in seno alla Polizia municipale castellana per cercare di porre un freno ai furti di bici

Visto il successo ottenuto prosegue l'iniziativa "Fotografiamoci la bicicletta". Un'idea sviluppata in seno alla Polizia municipale castellana per cercare di porre un freno ai furti di bici. Gli uomini della Polizia Municipale di Castel Bolognese, infatti, domenica, prima giornata dedicata all'esperimento, ha registrato già una cinquantina di velocipedi portati dagli stessi castellani. La catalogazione, gratuita, proseguirà anche nei prossimi giorni negli orari d'ufficio della Municipale.

Il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9 alle 10, mentre il martedì e giovedì dalle 18 alle 19. "Fotografiamoci la bicicletta" permette ai possessori di questi mezzi di poter apporre dei segni distintivi che risultino utili durante l'eventuale fase di recupero a seguito di un furto del velocipede. Contemporaneamente la bici viene anche fotografata per permettere agli organi di polizia di fare indagini più mirate e selettive. La Polizia municipale in questo modo si sta dotando di un piccolo archivio delle biciclette.

Potrebbe interessarti

  • Case popolari: tutte le informazioni utili per il Comune di Ravenna

  • Le 10 cose da fare prima della fine dell'estate

  • Viaggiare sicuri, ecco i trucchi per combattere il caldo in in auto

  • Pannelli fotovoltaici, tutti i vantaggi dell'energia solare

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • Macabro ritrovamento nell'abitazione in centro: uomo trovato in un lago di sangue

  • Confermato il caso di dengue: scattate le misure straordinarie

  • La vedova di Vigor Bovolenta Federica Lisi riscopre l’amore: "Sono molto serena"

  • Perde il controllo dell'auto sulla Romea: famiglia in ospedale, gravissima la madre

  • Torna a tremare la terra: scossa di terremoto nel cuore dell'Adriatico

Torna su
RavennaToday è in caricamento