Arrestato dopo il furto in Chiesa evade dai domiciliari: la Polizia lo trova al parco

Lo straniero era stato posto agli arresti domiciliari dopo che il 2 aprile era stato arrestato in flagranza di reato per aver commesso un furto nella canonica della chiesa di Alfonsine

La Polizia di Stato ha arrestato un 23enne marocchino per il reato di evasione. Martedì pomeriggio il personale del Commissariato di Faenza, con la partecipazione del Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna” di Bologna, nell’ambito di programmate attività di vigilanza e controllo disposte dal Questore di Ravenna Loretta Bignardi, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio a Faenza, con particolare riguardo all’area del Parco Mita, di piazza Dante, della zona della stazione ferroviaria e di quella delle corriere, che ha portato all’identificazione di 89 persone, di cui 28 di nazionalità straniera e al controllo di 35 veicoli.

Durante le verifiche all’interno del parco Mita, una Volante del Commissariato ha proceduto al controllo di un uomo, che alla vista dell’auto di servizio ha cercato di allontanarsi col chiaro intento di eludere il controllo. Quest’ultimo è stato identificato per il 34enne marocchino, già noto per reati contro il patrimonio. Inoltre, dagli approfondimenti effettuati nella Banca Dati Interforze, l’uomo è risultato ricercato perché il 12 aprile scorso era evaso dagli arresti domiciliari. Lo straniero infatti, in seguito a patteggiamento, era stato posto agli arresti domiciliari dopo che il 2 aprile era stato arrestato in flagranza di reato per aver commesso un furto nella canonica della chiesa di Alfonsine.

In seguito all’evasione il Tribunale di Ravenna ha emesso un nuovo provvedimento con il quale è stata ripristinata la detenzione carceraria. L'uomo, condotto negli uffici del Commissariato di Faenza, dopo le formalità di legge è stato arrestato e condotto alla Casa Circondariale di Ravenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Incidente sulla statale Adriatica: camion esce di strada e si ribalta

  • "Ravenna finirà sott'acqua entro il 2100": e con lei Venezia e Ferrara

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

Torna su
RavennaToday è in caricamento