'Genitori in gioco tra le trappole della rete': un corso sulle dipendenze dei giovani

L’obiettivo del corso è andare oltre i luoghi comuni e gli stereotipi sul gioco e dare ai partecipanti strumenti concreti per gestire al meglio i rapporti con i propri figli in un’età delicata come quella dell’adolescenza

Sarà attivato nel mese di febbraio in Bassa Romagna il corso di formazione "Genitori in gioco tra le trappole della rete", rivolto a genitori di adolescenti e giovani adulti sul tema del gioco patologico e delle nuove dipendenze comportamentali (internet, smartphone, eccetera). L’obiettivo del corso, che prevede sei incontri e la partecipazione di gruppi composti da circa otto persone, è andare oltre i luoghi comuni e gli stereotipi sul gioco e dare ai partecipanti strumenti concreti per gestire al meglio i rapporti con i propri figli in un’età delicata come quella dell’adolescenza.

Il lato nascosto delle sale slot, quando in gioco c'è la vita: "Ho perso mezzo milione e la mia famiglia"

Le nuove dipendenze dei giorni nostri (social, smartphone e giochi online, offerti dalle nuove tecnologie), sono abitudini spesso sottovalutate. Nonostante in Italia il gioco sia vietato per legge ai minori, infatti, emergono dati preoccupanti sull’aumento rilevante di giovani che sviluppano dipendenze a seguito dell’uso eccessivo e scorretto delle nuove tecnologie. Questo influenza non soltanto la dimensione del benessere personale in relazione alla perdita di denaro, ma anche allo sviluppo di una visione deviata della socializzazione e del senso di appartenenza a un gruppo, soprattutto in fasi di grandi cambiamenti e sfide come l’adolescenza. Il corso di formazione propone un sostegno alla genitorialità per prevenire e combattere queste dipendenze, con l’obiettivo di tutelare i giovani da quelli che inizialmente potrebbero sembrare "giochi innocui" e sfociare poi in altri tipi di dipendenza da gioco da adulti.

Il corso è gratuito è sarà tenuto dalla dottoressa Chiara Lunardi, psicologa psicoterapeuta cognitivo comportamentale del Servizio dipendenze patologiche e centro “Volo a Vela” Ausl Romagna, sede di Lugo. Il corso è promosso dal Servizio di dipendenza patologica in collaborazione con l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna nell'ambito del Programma locale di contrasto al gioco patologico. I gruppi e ulteriori edizioni del corso saranno programmate in base alle iscrizioni raccolte. Per ulteriori informazioni e dichiarazioni di interesse è possibile contattare la dottoressa Chiara Lunardi al numero 0545903155 o 0545903158 o scrivere alla mail chiara.lunardi@auslromagna.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

Torna su
RavennaToday è in caricamento