Le confessioni di un gigolò: "Vi spiego cosa vogliono le donne e non chiedono ai loro compagni"

Da ben undici anni ha deciso di lasciare il suo lavoro di imprenditore per cambiare completamente vita e diventare un gigolò: "Per me è come andare a letto con una donna rimorchiata in discoteca"

"Sono un uomo con un obiettivo... Renderti felice!". Si descrive così nella pagina del sito in cui propone i suoi servizi "Raul Gigolò", 43enne che da ben undici anni ha deciso di lasciare il suo lavoro di imprenditore per cambiare completamente vita e diventare un gigolò. L'uomo si descrive come "accompagnatore premuroso, amico sincero, amante focoso, adatto per rallegrare i nostri momenti, accendere il fuoco della passione, accompagnarti dove tu voglia con stile ed eleganza.": ce n'è per tutti i gusti, insomma. Raul si sposta in tutta Italia e anche all'estero, e spesso si trova a passare in Romagna per incontrare le sue clienti.

Il 43enne alza un velo su un mondo coperto da una "patina" che lo rende quasi impenetrabile: quello della prostituzione maschile. Se, infatti, il fenomeno della prostituzione femminile è noto in tutti i suoi risvolti - purtroppo spesso fatti di sfruttamento e di violenza - quello degli uomini che "si vendono" alle donne sembra quasi inesistente, eppure c’è. Lo racconta Raul.

Come ha iniziato quest'attività e quando?
Ho iniziato a fare il gigolò nel 2007. Prima ero imprenditore edile, ma le cose non andavano bene e in me cresceva sempre più forte il desiderio di cambiare vita. Volevo avere più tempo libero per studiare arti marziali - come primo lavoro, infatti, oggi faccio il trainer - e avere maggiore libertà. L'idea di passare otto ore alla scrivania e avere un impiego fisso mi deprimeva, volevo qualcosa di più dinamico e, perchè no, anche più divertente. Così ho aperto un sito e mi sono buttato.

E' stato semplice all'inizio?
Non proprio: 11 anni fa internet era molto meno "sfruttato" dalle persone, i social stavano ancora nascendo, non era facile come oggi. La prima richiesta, però, è arrivata appena dopo un mese. Devo dire che la prima volta è stato tutto molto "normale", per me è stato come andare a letto con una donna rimorchiata in discoteca.

Cosa fa un gigolo?
Io lavoro così: quando una donna mi contatta mi faccio mandare una sua foto e una breve descrizione. Dopodichè si sceglie dove e quando incontrarci: solitamente le raggiungo io nella loro città, oppure ci si incontra a metà strada. Di solito partiamo con un aperitivo per rompere un po' il ghiaccio, le porto a cena e poi... inzia la parte più divertente. Tante donne, invece, preferiscono saltare i "preliminari" e andare direttamente al sesso. Sono donne che vogliono solo divertirsi e non pensare a niente, essere trasportate in una giornata di passione senza troppi convenevoli. Non vogliono amicizia, ma solo fare sesso.

Che tipo di clientela ha?
Le donne che mi contattano solitamente hanno dai 25 ai 55 anni, ma sono soprattutto nella fascia tra i 35 e i 45. Possiamo dire che una metà di queste è single e l'altra metà è fidanzata o sposata. Ci sono anche molte vergini, che si vergognano di andare a letto con il proprio fidanzato per la prima volta temendo di fare "figuracce" o che vogliono "torgliersi" questo peso. Ogni tanto ricevo richieste anche dalle coppie che mi propongono cose a tre, o mi chiamano per fare un "regalo" al marito o alla moglie. I più "tosti", però, sono gli uomini: io sono un gigolò etero, per cui rispondo sempre di no, ma devo ammettere che gli uomini sono molto più insistenti rispetto alle donne!

Quali sono le richieste più frequenti?
Molte delle donne che mi contattano vogliono essere trattate male a letto. Mi chiedono di essere bendate, legate, imbavagliate, schiaffeggiate e insultate. In sostanza vogliono fare sesso in maniera più spinta, ma hanno paura di chiederlo al proprio compagno.

Qualche esempio di appuntamento?
Tempo fa ho raggiunto una donna nella sua città, a Ravenna, in treno. Siamo andati a cena e poi dritti a casa sua. Non ho avuto modo di vedere la città, che penso sia bellissima... in generale dal ravennate e dalla Romagna ricevo tantissime richieste. Qualche giorno fa, invece, sono andato ad Amsterdam insieme a una cliente italiana, mentre una volta d'estate ho passato addirittura 10 giorni con una donna in Croazia. Lì ho capito che questa cosa non può durare più di un certo numero di giorni, perchè diventa pesante. Abbiamo anche litigato! Però lo ammetto: il mio è un lavoro davvero divertente e piacevole, vedi nuove città, fai nuove esperienze, conosci nuove persone...

Quanto costano, a grandi linee, i suoi servizi?
Per una serata parto da 500 euro più il rimborso delle spese di viaggio, cena e hotel, ma posso arrivare fino a 1000 euro, anche in base alla simpatia che mi trasmette la donna quando mi fa la richiesta iniziale.

La sua scelta lavorativa le ha mai creato imbarazzo o problemi con parenti, amici o fidanzate?
Assolutamente no, mai avuto problemi: la mia famiglia mi ha sempre detto "Basta che non fai male a nessuno". Sono molto tolleranti, mentre i miei amici mi conoscono troppo bene per giudicarmi. Con le fidanzate è un pochino diverso... Per un po' ho avuto una compagna e devo ammettere che un po' di gelosia c'era, ma tutto sommato riuscivo a gestire la situazione. Poi è finita, ma per altre ragioni.

Quali sono i pericoli di questa professione?
Non credo ci siano dei veri pericoli. Certo, in questo mondo può sempre capitare di incontrare qualche persona "squilibrata": una volta una donna con cui ero stato ha assunto un investigatore privato per farmi pedinare e scoprire dettagli sulla mia vita personale! Per quanto riguarda la parte fisica, invece, sto sempre attento a proteggermi da eventuali malattie veneree.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento